Politica

Provincia, scambio deleghe: urbanistica a Bussalai, formazione a Vaccarezza

Angelo Vaccarezza - presidente provincia Savona

[thumb:13186:l]Savona. A poco meno di tre mesi dall’insediamento a Palazzo Nervi arrivano i primi aggiustamenti nella Giunta Vaccarezza. Il presidente della Provincia ha infatti concordato con il suo vice Luigi Bussalai uno “scambio” di deleghe: Vaccarezza prenderà quelle su politiche attive del lavoro, formazione professionale ed istruzione e cederà l’urbanistica. “Questo non è un rimpasto. Ieri abbiamo passato la giornata insieme a tutto il mondo del turismo savonese ed è nata una richiesta, anzi molte, ma una in modo particolare, alla Giunta provinciale, ovvero di riunire il settore del turismo e il settore della formazione” ha spiegato Vaccarezza.

“Ne ho parlato con il vicepresidente Bussalai e abbiamo così ritenuto opportuno di ridistribuire le deleghe – ha proseguito il presidente della Provincia -. Il vicepresidente si stava già di fatto occupando di urbanistica e pertanto gli ho ceduto la responsabilità di un settore strategico. Inizio dalla politica un lavoro che mi piacerebbe fare anche a livello dirigenziale: ho dichiarato, e non lo nascondo, che mi piacerebbe nella ricomposizione dei settori della Provincia avere anche un unico dirigente che si occupi di formazione, lavoro e turismo. Questo secondo me è un segnale importante in momenti di crisi ed è anche un modo di razionalizzare le politiche sul territorio. I risultati li vedremo, ci siamo dati un anno di tempo e nell’ottobre dell’anno prossimo torneremo a Finale a fare il punto, io spero con risultati importanti. Sicuramente non mancherà il mio impegno”.

Questa manovra potrebbe essere vista come un modo per per allegerire le responsabilità sulle spalle del vicepresidente Bussalai, ma Angelo Vaccarezza ha voluto sottolineare l’importanza della delega da lui ceduta a Bussalai: “L’urbanistica è la cosa più importante quindi questo è forse piuttosto un modo per allegerire le responsabilità del presidente. L’urbanistica è il settore su cui maggiormante si gioca lo sviluppo. E’ un settore strategico che credo abbinato al turismo comporti un lavoro unico. Mi auguro ci sia un vantaggio per tutti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.