Savona, l'assessore Tuvè interviene sulla vicenda delle "partecipate" - IVG.it
Politica

Savona, l’assessore Tuvè interviene sulla vicenda delle “partecipate”

Tuve'

[thumb:11941:l]Savona. L’assessore ai lavori pubblici del comune di Savona, Rosario Tuvè, è intervenuto sulla vicenda delle nomine dei dirigenti delle società “partecipate”. La vicenda è stata sollevata dal sindaco Federico Berruti che ha proposto alla giunta e ai capigruppo consiliari di modificare un emendamento del regolamento comunale che impedisce al sindaco stesso di indicare nomi da mettere nelle società controllate dal comune.

Il primo cittadino savonese ha definito “ipocrita” la norma che permette solamente ai capigruppo consiliari oppure direttamente ai cittadini di proporre dei nomi. La proposta di Berruti, per ora, riguarda non tutte le società controllate da palazzo Sisto ma soprattutto gli enti a scopo sociale, a partire dalle Opere Sociali (il cui cda è da poco scaduto).

“Quella del sindaco è una decisione che ha i suoi pro e i suoi contro – precisa l’assessore Tuvè -. La nota positiva è che il sindaco voglia fare le cose in maniera trasparente senza che, come succede adesso, le cose vengano fatte sottobanco. Inoltre trovo giusto che anche lui abbia la possibilità di esprimere il suo parere e di assumersi le sue responsabilità in fatto di nomine. Comunque la decisione per ora riguarda solo le Opere Sociali e non coinvolge altre società. Martedì discuteremo della questione in consiglio comunale e prenderemo delle decisioni più precise in merito”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.