Savona, il sindaco Berruti: “L’autobus è più trendy dell’auto”

[thumb:14154:l]Savona. “Nelle metropoli il trasporto pubblico è oggi più trendy dell’auto”. Lo sostiene il sindaco di Savona, Federico Berruti, che spiega: “E’ più che giusto fare un lavoro di ricostruzione d’immagine, moderna e giovane, del trasporto pubblico locale. Senza contare che a breve Savona avrà il nuovo terminal per gli autobus e la nuova stazione con un centro intermodale del trasporto. Questo renderà la città più bella, funzionale ed appetibile”.

Il primo cittadino savonese, subito dopo la riunione di giunta, ha partecipato stamane alla conferenza stampa dell’Acts, insieme a Maurizio Maricone e Filippo Agazzi, rispettivamente presidente ed amministratore delegato dell’azienda di trasporto pubblico. Nell’occasione, i relatori hanno sottolineato il successo estivo dello “Spiaggiabus”, il servizio promosso, da Palazzo Sisto, Acts e bagni marini per collegare il centro con il litorale, ad agevolazione dei bagnanti. “Lo Spiaggiabus, giunto al suo terzo anno, riscuote interesse fra gli utenti e anche grazie alla gratuità si conferma molto utilizzato – testimonia il sindaco Berruti – L’anno prossimo dovremo confermerlo e anzi renderlo più efficace”.

L’aspetto di rilievo in ambito di trasporto pubblico rimane quello del nuovo terminal, che, secondo le previsioni, sarà pronto nel gennaio del 2010. Il sistema volto ad accentrare i capolinea ha la ragione si supportare le linee extraurbane con quelle urbane per raggiungere le zone della città con una frequenza maggiore ed una flessibilità più accentuata. La nuova strutturazione del tipo “a navetta” – una sorta di metropolitana di superficie con bus più piccoli e frequenze più alte – sarà anche per percorrenze brevi del tipo stazione-scuola o porto-costa.

“Il nostro lavoro è orientato al domani – assicura il primo cittadino – Si pensi all’operazione sull’acquisizione delle galleri ferroviarie. Dal punto di vista urbanistico, vanno preservati i corridoi perché quello che oggi sembra irrealizzabile potrebbe diventare possibile nei prossimi anni”.

[image:14156:c]

[image:14155:c]

[image:14154:c]

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.