Basket, Coppa Liguria: buona anche la seconda per il Pool 2000 - IVG.it
Sport

Basket, Coppa Liguria: buona anche la seconda per il Pool 2000

pool

[thumb:10920:l]Loano. Dopo aver vinto ad Imperia, il Pool 2000 ha esordito nel migliore dei modi anche sul proprio parquet. Nel secondo match del girone di Coppa Liguria i bianconeri hanno prevalso per 85 – 66 sul Sestri. Un divario netto, maturato però solamente nell’ultimo quarto.

All’intervallo infatti i loanesi avevano 2 punti di vantaggio, portati a 7 all’ultima pausa. Nell’ultimo periodo i ragazzi guidati da Costagliola hanno siglato un + 12 che ha portato lo score sul + 19 finale.

Il tabellino:
Pool 2000 Loano – A.B. Sestri 85 – 66
(Parziali: 25-20. 12-15. 22-17)
Pool 2000 Loano: Cainero 15, Ciarlo 8, Di Palma 9, Mangione 4, Bovone 15, Rotolo, Scala 13, Volpi 2, Penè 12, Morana 2, Mozzi 4. All. Costagliola – Guarnieri.
A.B. Sestri: Zenobio 4, Elefante 5, Bochicchio 20, Bochicchio 6, Calcagno, Grazzi, Musso 8, Masu 11, Carpaneto, Arrobbio 12. All. Schenone.
Arbitri: Ulderico Catarsi (Savona) e Elias Nicolas Pau (Vado Ligure).

La prima casalinga in coppa Liguria è stata l’occasione per vedere all’opera tre dei quattro volti nuovi che saranno a disposizione del duo Costagliola – Guarnieri in questa stagione. Era assente solamente Luca Costantino, 185 cm, classe 1992. E’ un play-guardia e proviene dal Basket Pegli. Lo scorso anno ha già giocato minuti importanti in serie C2 e si è distinto nella serie di semifinale Under 17 contro i loanesi. Buona struttura fisica e discreto talento tecnico, nel giugno scorso ha vestito la maglia del Pool alla Summer League di Cogoleto dove ha dimostrato anche grande umiltà e spirito di collaborazione, qualità che subito sono balzate all’occhio allo staff tecnico loanese.

Altra novità è Filippo Cainero, play-guardia di 183 cm. Classe 1991, proviene dalla Granarolo Genova dove lo scorso ha messo piede in prima squadra dopo aver completato la trafila delle giovanili. Anche lui ha vestito la maglia del Pool alla Summer League di Cogoleto ed ha dimostrato di esser già pronto ad assumere un ruolo importante in squadra viste le doti di ottimo difensore e penetratore. Socievole e sempre sorridente fa coppia fissa con Marcello Mangione. Il cartellino di entrambi è stato rilevato a pieno titolo dall’Athletic Genova e l’operazione rientra nell’acquisizione dell’intero pacchetto societario operato in estate dal duo Drocchi – Dellacasa.

Marcello, classe 1991, è una guardia-ala di 190 cm e lo scorso anno si è diviso in doppio tesseramento tra Valenza Po (serie B Dilettanti) e Granarolo Genova (serie C2). In quest’ultimo campionato ha messo in luce le sue doti di ottimo realizzatore finendo il torneo in doppia cifra punti di media. Prestante fisicamente, determinato di carattere, deve migliorare in alcuni aspetti tecnici per compiere il definitivo salto di qualità.

Infine, Eracle Mozzi, pivot di 203 cm classe 1989. Fisico da airone, leve lunghissime, ha iniziato da 3 anni a fare basket con continuità. Nella visione di coach Costagliola sarà l’alter ego di Cheik Penè di cui fisicamente sembra un fac simile. Per assumere il ruolo deve assolutamente migliorare però sotto il profilo tecnico e caratteriale. L’umiltà e la voglia che sta dimostrando in allenamento lasciano sperare che anche questa alla lunga possa essere una scommessa vinta dalla società del presidente Dellacasa.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.