Politica

Pizzorno (Udc): “Spazzatura nei torrenti, Lavagnola a rischio”

[thumb:13433:l]Savona. Dopo la bonifica, attuata dal Comune, della diga di sabbia e detriti che si era formata alla foce del Letimbro, il consigliere Udc della Prima Circoscrizione, Roberto Pizzorno, segnala un’altra situazione di rischio idrico chiedendo una maggiore manutenzione e pulizia del torrente che attraversa Savona anche nelle aree più a monte.

“Alla congiunzione con il Lavanestro, nel quartiere di Lavagnola – spiega il consigliere -, in una piccola fascia si è accumulata, sulla sponda sinistra del fiume, lato via Garroni, un gran quantità di materiale di vario genere sul quale, in alcuni casi, è cresciuta un fitta vegetazione. Nel non improbabile caso di una piena del fiume, amplificata dal congiungimento delle acque dei due torrenti, questo accumulo di detriti potrebbe causare gravi danni”.

“Questo deposito di ‘rumenta’ – prosegue l’esponente Udc – costituisce oltre che una pessima immagine, anche un grave rischio anche per il fatto che attira colonie di topi, che spesso circolano indisturbati nelle vie circostanti. Inoltre Letimbro e Lavanestro sono da ritenere ad elevato rischio di esondazione. Pertanto sarebbe necessario provvedere, fra gli altri interventi programmati, alla rimozione di tutti gli ostacoli naturali e, soprattutto, artificiali, che ostacolano il deflusso delle acque”.

“La Circoscrizione – conclude poi Pizzorno -, verificata la situazione, si sta interessando al caso, al fine di dare l’avvio allla bonifica di tutta la zona, che si spera avvenga in tempi brevi e comunque prima della stagione autunnale, ormai alle porte”.

[image:13432:c][image:13433:c]

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.