IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attesa per l’inizio dei saldi, Fismo: “Legge uguale per tutti…”

[thumb:416:l]Provincia. Da domani, martedì 7 luglio, scatta l’obbligo della comunicazione per l’inzio dei saldi estivi. Lo ricorda la Fismo Confesercenti savonese: l’esposizione del cartello in ogni singolo negozio deve avvenire tre giorni prima dell’inizio dei saldi. Per coloro che invece avessero scelto un’altra data è possibile iniziare le vendite sotto costo anche in altro periodo, a patto che abbiano termine entro il 23 agosto (45 giorni prima dal 10 luglio).

Per le promozioni resta il divieto compreso nei 40 giorni antecedenti l’inizio dei saldi. “Speriamo siano una piccola boccata d’ossigeno per i commercianti e gli esercenti savonesi – afferma Franco Zino, della Fismo Confesercenti -. L’inizio dell’estate non è stato certo positivo”.

Zino torna poi sul tema dell’applicazione della normativa regionale: “La legge deve essere uguale per tutti. Nei giorni scorsi abbiamo lanciato la campagna contro le continue violazioni della legge da parte di tanti gruppi della grande distribuzione e di quei franchisig che hanno sede fuori della nostra provincia e che forse non hanno ben chiara la nostra normativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Sig. Zino…. forse non si é accorto che la gente non compra più in Liguria ma giustamente) migra nel basso piemonte?
    L’offerta che é in grado di proporre il capoluogo della nostra provincia é ridicola.
    Come mai?
    Visto che siamo in un libero mercato ed atteso che ognuno dovrebbe star ein piedi con le proprie gambe o Savona diventa competitiva o dovrete chiudere tutti…a meno che non vi inventiate anche voi una specie di “stato di calamità naturale”…tanto ormai é di moda anche nei paesi liberisti appoggiarsi , quando conviene, a teorie di assistenza di stampo non-liberistico…!
    SCIUSCH AND SCYORBING IS NOT POSSIBLE! Volete il liberismo?
    Meditate.