Albenga, clinica San Michele: approvato odg in Regione

Anziano ricovero

[thumb:3570:l]Albenga. E’ stato approvato all’unanimità in consiglio regionale un ordine del giorno, estensore e primo firmatario Antonino Miceli (Pd), sottoscritto da consiglieri di maggioranza e minoranza, per garantire il proseguimento dell’attività della casa di cura San Michele di Albenga. Il documento impegna la giunta Burlando a verificare con la società Health Care Italia le condizioni più favorevoli, compatibilmente con risorse regionali disponibili, per assicurare un futuro alla clinica ingauna, garantendo comunque, anche attraverso l’utilizzo totale o parziale del personale da parte del servizio sanitario ligure, la tutela del salario dei lavoratori e la continuità occupazionale.

Nel documento il consigliere Miceli ricorda che la casa San Michele di Albenga è una struttura privata che eroga servizi sanitari di natura medica, chirurgica e riabilitativa, e che versa in condizioni di difficoltà economica e che di conseguenza i lavoratori sono soggetti a rischio di precarietà e di difficoltà occupazionali.

“La società Health Care Italia – sottolinea Antonino Miceli – aveva rilevato la casa di cura San Michele di Albenga dal fallimento con l’obiettivo di rilanciarne l’attività. L’impegno della società, delle istituzioni e dei lavoratori, anche attraverso l’utilizzo di ammortizzatori sociali, ha consentito il prosieguo dell’attività fino a oggi. L’obiettivo principale e primario deve essere quello di garantire a tutti i lavoratori la tutela occupazionale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.