Politica

Vaccarezza presidente, Scandroglio: “Vittoria in salita”

Michele Scandroglio, Forza Italia

[thumb:4165:l]Savona. “Una vittoria tutta in salita: prima le difficoltà incontrate durante la campagna elettorale e oggi una vittoria che pareva essere scontata ma che invece ci ha tenuto col fiato sospeso fino all’ultimo”. E’ il commento di Michele Scandroglio, coordinatore regionale del Pdl, al termine dello scrutinio per il rinnovo della Provincia di Savona, un risultato che la dirigenza ligure del partito berlusconiano ritiene cruciale per le elezioni regionali del prossimo anno, quando Sandro Biasotti tornerà a candidarsi come governatore.

“E’ una svolta epocale, è un tassello indispensabile per la conquista della Regione e soprattutto è un avviso di sfratto per il presidente Burlando – dice Scandroglio – Abbiamo sofferto ma ce l’abbiamo fatta, questo è quello che conta”. Il riferimento è soprattutto alla esclusione e riammissione della lista del Popolo della Libertà nella campagna elettorale che ha preceduto il voto del 6-7 giugno. La lista era stata messa fuori dal Tar per irregolarità nella raccolta delle firme, poi era stata nuovamente inclusa con una pronuncia del Consiglio di Stato.

“Cade un’altra roccaforte rossa, si esaurisce definitivamente il consenso per la sinistra, un voto contro il gossip, un voto per il fare, un voto per il cambiamento” conclude il coordinatore regionale del Pdl.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.