Distensione su panca: Capelli si riconferma campione italiano - IVG.it
Sport

Distensione su panca: Capelli si riconferma campione italiano

[thumb:12061:l]Savona. Tante conferme, qualche piccola delusione e un pizzico di sfortuna. Questo il bilancio per il Team Palextra di Savona ai campionati italiani di distensione su panca piana disputati domenica nel nuovissimo PalaBadminton di Milano. I successi arrivano dagli atleti diversamente abili e dalle donne, mentre qualcosa di più ci si aspettava dalle categorie maschili.

La Palextra è riuscita a far partecipare alla manifestazione ben 7 atleti diversabili confermando la qualità del lavoro che da qualche anno svolge in questa direzione. La vittoria è andata al solito Simone Capelli (122 kg), seguito da Manrico Gianelli (104 kg) e da Valentino Statella che, nonostante l’influenza, si è dimostrato in grande crescita e ha migliorato il suo personale alzando 107 kg. Ottima anche la prova di Paolo Badano, penalizzato dal però coefficiente sinclair, alzando 120 kg. Bravi anche Francesco Fieramosca (76 kg), Mauro Gavaldo (44 kg) e Bruno Vincenzo (55 kg).[image:12914:r]

Positivo il risultato nella classifica unificata tra atleti diversamente abili e normodotati, nella quale Capelli ha chiuso all’11° posto tra i Senior su oltre 30 atleti. Mancano per pochissimo il podio invece le sorelle Chiossone: Arianna, con un’alzata da 60 kg, chiude 4° a soli 21 centesimi di punto dal terzo gradino del podio, Martina invece con 62 kg è 5°. Tra le Master medaglia sfiorata anche per Cristina Albrito che chiude al 4° posto con 54 kg. I più delusi sono stati gli uomini: tra i Senior Alessio Traversa (124 kg), Luca Viola (115 kg) e Davide Minuto (118 kg) chiudono rispettivamente 19°, 20° e 21°; tra i Master 45 buon 11° posto di Claudio Nicolino (104 kg), mentre nei Master 55 Giancarlo Gattini (90 kg) è 13°. Buono anche il risultato di squadra: nella classifica per team femminile la Palextra ha chiuso al 2° posto su 21 società, mentre in quella maschile ha terminato al 20° posto su 45 squadre.

Per la cronaca va detto che il Team Palextra è stato anche sfortunato: il pullman su cui i savonesi viaggiavano per raggiungere Milano si è infatti guastato lasciandoli a piedi, causando parecchi disagi e ritardo nel raggiungere il PalaBadminton. Il coach Sandro Boraschi però non vuole trovare scuse: “Certamente l’imprevisto del viaggio ci ha penalizzato, ma ha pesato anche un po’ di inesperienza e la difficoltà nel gestire tatticamente la serie di alzate, visto che alcune categorie gareggiavano in contemporanea. Sono molto soddisfatto della prestazione degli atleti diversamente abili: continuano a crescere e a migliorare. Il nostro impegno si vede e per questa ragione il direttore tecnico della nazionale Aldo Radicello, presente alla gara con il vice presidente Fipcf Claudio Toninel, il presidente Cip Lombardia Pierangelo Santelli, pensa all’opportunità di partecipare, per la prima volta, ad una manifestazione internazionale, precisamente agli Europei di Bonn di dicembre presentando in pedana il nostro atleta Simone Capelli. Un grande risultato per cui dobbiamo ringraziare Claudio Polletti, presidente Fipcf Liguria, per l’assistenza e la consulenza fornitaci fino al giorno della gara e che ci stimola a continuare così”.

Adesso per il Team Palextra un po’ di meritato riposo prima di riprendere la preparazione in vista dell’appuntamento con i campionati italiani di biathlon atletico (panca e corsa) in programma ad ottobre.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.