Politica

Albenga, polo scolastico diocesano: “Il Comune ci restituisca i soldi”

le prime pietre del Polo Educativo Diocesano

[thumb:11616:l]Albenga. “Esprimiamo grande soddisfazione per la risposta della Regione Liguria in merito agli oneri di urbanizzazione ingiustamente addebitati alla Diocesi di Albenga-Imperia per la realizzazione del nuovo polo scolastico diocesano”. Lo dichiara Don Tonino Suetta, economo della diocesi di Albenga Imperia, commentando l’esito della discussione in consiglio regionale.

Il vicepresidente della Regione Liguria, Massimiliano Costa, insieme al sindaco Antonello Tabbò, hanno assicurato al Vescovo Mario Oliveri che la questione, con il parere dell’ente regionale, è definitivamente chiusa. “Vorrei ribadire ancora una volta che la scuola paritaria è riconosciuta dalla legge italiana come un servizio pubblico, di conseguenza escluso dal pagamento degli oneri di urbanizzazione – prosegue nella nota Don Tonino Suetta -. L’amministrazione Tabbò, che ha invece caricato la Diocesi del pagamento degli stessi, deve provvedere immediatamente alla restituzione della somma di circa 150 mila euro, già versata dalla Diocesi nelle casse comunali”.

La Diocesi ha inoltre reso noto che ritirerà il ricorso al Tar presentato nei primi giorni di giugno solo dopo che l’amministrazione Tabbò avrà restituito alla Curia la somma già versata, svincolato la fideiussione e pagato tutte le spese legali che abbiamo dovuto affrontare. “Ringraziamo il consigliere Angelo Barbero e il consigliere Fabio Broglia per essersi interessati della questione con tanta sollecitudine e per aver contribuito con i loro interventi a fare chiarezza”, conclude l’economo diocesano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.