Savona, nuovo carcere: voto unanime del Consiglio comunale - IVG.it

Savona, nuovo carcere: voto unanime del Consiglio comunale

[thumb:4883:l]Savona. Approvato all’unanimità in Consiglio comunale un ordine del giorno per la costruzione del nuovo carcere di Savona. L’ordine del giorno è stato presentato dalla Quinta Commissione consiliare permanente presieduta dal consigliere Pietro Li Calzi.

Il documento nasce da una visione comune tra tutti i gruppi consiliari sulle drammatiche condizioni in cui versa il carcere Sant’Agostino e rileva i ritardi nell’iter sull’esecuzione dei lavori previsti in località Passeggi, al confine tra i comuni di Savona e Quiliano. La nuova struttura penitenziaria è stata inserita nel piano del Dap – Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – presentato al ministro di Grazia e Giustizia Angelino Alfano.

Recita l’ordine del giorno: “…Constatate le gravi ripercussioni non solo sull’ospitalità carceraria ma anche per tutti coloro che all’interno della struttura lavorano o soggiornano, il Consiglio Comunale dà mandato al Sindaco di intervenire con la massima decisione presso le Istituzioni e gli Enti preposti, ed in particolare presso il Ministero di Giustizia, affinchè intervengano con urgenza per dare avvio ai lavori di costruzione del nuovo carcere, per risolvere una situazione divenuta insostenibile”.

Il primo cittadino savonese (che non ha potuto votare l’ordine del giorno per partecipare al Memorial Day 2009 – “Per non dimenticare”, organizzato dal Sindacato Autonomo di Polizia in Piazza Mameli in occasione dell’anniversario della strage di Capaci), ha sottolineato: “Condivido completamente lo spirito dell’ordine del giorno. Ci impegneremo tutti insieme per risolvere un problema che persiste da troppi anni”.

L’ordine del giorno è stato concordato anche a seguito del voto unanime della Quinta Commissione consiliare permanente.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.