IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, trasloco di un nido di gabbiani

[thumb:12254:l]Savona. L’impresa incaricata dal Comune di Savona doveva rimuovere una frana rocciosa sotto il Belvedere (zona San Giacomo, sopra le Funivie) perché minacciava la sottostante via Famagosta, ma nel frattempo una coppia di gabbiani vi aveva fatto il nido.

Così, con un’azione coordinata tra il settore Lavori Pubblici del Comune e la Protezione Animali, nei giorni scorsi gli operai sotto la guida delle guardie zoofile Enpa hanno spostato di 15 metri il nido con i due piccoli. I lavori sono quindi stati conclusi mentre i genitori, che avevano assistito preoccupati al “trasloco”, hanno subito ripreso a portare il cibo ai piccoli nella nuova sistemazione.

[image:12254:c]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tenente colombo

    Gli animali insegnano a rispettarci reciprocamente ma spesso non seguiamo il loro esempio; come quel filmato,molto commovente, visto pochi giorni fa in televisione,di due cani che traggono in salvo i propri simili su un’autostrada americana, nella totale indifferenza degli automobillisti.Certe iene,appartenenti al genere umano e che nella maggior parte dei casi ricoprono posizioni nell’alta societa’,cosiddette di prestigio,aiuterebbero l’animale-uomo in difficolta’ a morire. Per il proprio tornaconto egoisticamente non conoscerebbero neanche coloro che fino a quel momento gli hanno dato affetto senza pretendere nulla in cambio.Credo che al posto del cuore possiedano un duro macigno.E questi si chiamano uomini ? Se la risposta e’ positiva,personalmente mi vergogno di appartenere al genere umano.