Cristiani Uniti, a Carcare l'on. Mauro: "L'Europa o è cristiana o non è" - IVG.it
Politica

Cristiani Uniti, a Carcare l’on. Mauro: “L’Europa o è cristiana o non è”

Onorevole Mario Mauro

[thumb:12176:l]Carcare. Ospite d’eccezione ieri sera a Carcare, al “Ristorante Il Quadrifoglio” per la presentazione dei candidati per la Valbormida dei Cristiani Uniti, l’on. Mario Mauro, vice presidente del parlamento Europeo e candidato alle elezioni europee per la lista del PdL.

Mauro è stato accompagnato dal candidato presidente del centro-destra Angelo Vaccarezza, che ha incassato l’appoggio politico-programmatico della lista dei Cristiani Uniti in vista delle elezioni provinciali.

“E’ stata una visita importante che ci riempie di orgoglio”, ha dichiarato Enrico Sivori, segretario regionale dei Cristiani Uniti.

Nel suo intervento Mauro ha raccontato i grandi insuccessi della sinistra facendo uscire la sua grande esperienza da uomo, da politico e da cattolico. “C’è un grande infingimento – ha detto Mauro nel corso del suo intervento – sulla storia delle radici cristiane dell’Europa. Non sono preoccupato del fatto che, nella bozza di Costituzione europea, manchi la citazione delle radici cristiane dell’Europa e che questo rechi danno all’esperienza dei cristiani o alle sorti di Santa romana chiesa o delle chiese in Europa. Sono preoccupato, piuttosto, per la democraticità delle istituzioni, che sono frutto di quell’insegnamento che ha separato nettamente religione e politica, e che è insito nel cristianesimo stesso. Credo che l’Europa o è cristiana o non è…”.

Un messaggio apprezzato e condiviso dagli stessi candidati nei collegi della Val Bormida dei Cristiani Uniti, Massimiliano Cane (Carcare), Marco Fiorenzo Ferrari (Cengio-Millesismo), Sandro Mallone (Dego, Stella, Sassello) e Attilio Bonatti (Cairo Montenotte): “Il discorso dei valori cristiani all’interno delle istituzioni, anche quelle locali come la Provincia, fa pienamente parte della coalizione politica che sostiene Angelo Vaccarezza”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.