Sport

Baseball, C2: I migliori Cubs dell’anno battono i Nizza Grapes

baseball

[thumb:10438:l]Albissola Marina. Giocando con i nomi delle squadre si può dire che ai cuccioli di orso, l’uva piace e anche molto. Terza vittoria consecutiva per gli Albisole Cubs che, dopo aver battuto nettamente i Nizza Grapes con il punteggio di 17 a 6 nella 3° giornata di Intergirone del campionato di serie C2, sembrano aver superato definitivamente le difficoltà di inizio stagione e adesso “puntano” il Chiavari, ancora primo in classifica ma con una sola partita di vantaggio.

I nicesi, arrivati imbattuti e con una striscia di 5 vittorie consecutive al Cameli di Albissola Marina, hanno giocato una buona partita dimostrando di meritare la testa della classifica del girone A ma i Cubs, con un attacco devastante (22 valide tra cui 7 fuoricampo), monte di lancio solido e difesa senza sbavature anche questa domenica, non hanno lasciato scampo agli avversari. La partita ha visto i Cubs sempre avanti a partire dal primo inning, capaci di piazzare un break devastante a suon di valide e fuoricampo tra il secondo e il quarto inning (score parziale di 15 a 1) e poi controllare con sicurezza il punteggio fino alla nona ed ultima ripresa lasciando agli avversari solo le briciole.

Scintille già al primo inning con due numeri difensivi di Carlos Burgos ed Enrico Baccino che permettono a Giulio Calcagno di lasciare a zero i nicesi, mentre le mazze di Paolo Occelli e Ruben Moya Soriano regalano ai Cubs il primo punto dell’incontro. Alla seconda ripresa Calcagno concede tre battute valide ma una formidabile giocata difensiva di Gregorio Jimenez tiene ancora a zero i piemontesi mentre inizia lo show offensivo dei Cubs che, con i fuoricampo di Soriano, Jimenez e Stefano Mazzon, conditi dalle battute valide di Calcagno e Burgos, segnano sette punti e portano il parziale sull’ 8 a 0 mettendo fine alla partita del lanciatore nicese Ferruccio Mastorchio.

Al terzo inning il Nizza va ancora in bianco mentre i Cubs “battezzano” il lanciatore nicese Bob Gallinaro con due battute valide e altri tre fuoricampo (Calcagno, Burgos e Soriano) che valgono altri quattro punti per il momentaneo 12 a 0. Alla quarta ripresa i piemontesi “bucano” la difesa ligure e segnano un punto ma gli albisolesi, che non vogliono correre rischi contro i forti avversari, pigiano ancora sull’acceleratore e, grazie al terzo fuoricampo di Soriano, mettono in cascina ancora tre punti che portano il punteggio sul 15 a 1. Tra la quinta e la sesta ripresa i mai domi nicesi riescono a segnare tre punti contro uno per i Cubs con i punteggio parziale di 16 a 4. Al settimo inning coach Flavio Pomogranato sostituisce il provato Giulio Calcagno, lanciatore vincente ed ennesima gara da marcare sul libro dei ricordi, con Silvio Siri bravo a tenere a zero i piemontesi per due riprese e Cubs che allungano sul 17 a 4. Alla nona ed ultima ripresa passerella finale per Christian “Ciccio” Gilardo che concede un fuoricampo da due punti al Nizza ma poi è bravo a chiudere la partita, sul definitivo 17 a 6, grazie ad un formidabile strike out.

Soddisfattissimo coach Flavio Pomogranato: “Abbiamo giocato una buona partita e nei primi cinque inning siamo stati addirittura impressionanti, con diverse giocate difensive di qualità ed un reparto offensivo capace di colpire ben sette fuoricampo, un vero record. Adesso però attenzione a rimanere con i piedi per terra per affrontare i prossimi incontri, il campionato è ancora lungo e difficile. Bisogna assolutamente mantenere l’impegno e l’umiltà delle ultime settimane per evitare passi falsi”.

Per gli albisolesi bravi i lanciatori Giulio Calcagno, terza vittoria stagionale, Silvio Siri e Christian Gilardo. Molto bene sia nel box di battuta sia in difesa Carlos Burgos, cinque valide con un fuoricampo, Enrico Baccino e Gregorio Jimenez, “numeri” in difesa e mazza “caliente” in attacco con due valide ed un fuoricampo. A segno con un fuoricampo a testa anche Stefanone Mazzon e Giulio Calcagno. Giornata da record per il bomber caraibico Ruben Moya Soriano, un doppio e tre fuoricampo: stratosferico, un alieno finito per errore sui campi della C2 di baseball italiana.

Adesso per i Cubs si prospetta un lungo weekend di fuoco, Domenica 31 maggio difficilissima trasferta a Vercelli, campo su cui è caduta la capolista Chiavari, per la partita contro gli Angels, mentre martedì 2 giugno i Cubs giocheranno, ancora in trasferta, a Torino contro l’imprevedibile Grugliasco, formazione capace di qualsiasi risultato. Per gli albisolesi è comunque d’obbligo una doppia vittoria per tentare l’aggancio al Chiavari nello scontro diretto del 7 giugno, sempre in trasferta sul campo della Colmata a Mare del capoluogo del Tigullio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.