IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albisola, pescato maxi calamaro: interviene l’Enpa

Più informazioni su

[thumb:12463:l]Albisola Superiore. Un sarcastico diploma di “cuore di pietra” sarà inviato dalla Protezione Animali di Savona al pescatore albisolese che, con la sua totanara, ha catturato un enorme esemplare di calamaro, della lunghezza di 98 centimetri e del diametro di 33.

Così spiegano gli animalisti: “Una grande occasione per restituire alla natura un ‘patriarca’ del mare è stata irrimediabilmente perduta dall’ennesimo insensibile comportamento dell’uomo verso le sue creature. Animali di grandi dimensioni e di età avanzata rappresentano un successo evolutivo per ogni specie e, a tutela della biodiversità, sarebbe utilissimo lasciarli liberi, in modo che possano continuare a trasferire i propri ‘geni’ eccezionali ad un numero più grande possibile di discendenti. Il calamaro è un animale intelligente e sensibile dotato addirittura di tre cuori; ed ha vita ‘sociale’ estremamente interessante e comportamenti complessi che solo da poco tempo gli scienziati stanno studiando e scoprendo”.

Il pescatore del calamaro “super” porterà l’esemplare ad un museo, perché venga imbalsamato ed esposto. Ma l’Enpa chiede che per gli animali marini “fenomeno” (l’anno scorso un polpo di 8 chili a Varazze e due lampughe di 150 e 145 centimetri a Loano ed Albissola) “sia resa obbligatoria l’immediata liberazione, magari dopo averli fotografati, e che si stabilisca un limite di pesca, assieme al divieto per le taglie minime, anche per le dimensioni massime”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Grazie freeholly
    non sono assolutamente preoccupato …. ultimamente la regione liguria ha stanziato 25 milioni di euro che in parte vengono attribuiti in versamenti a fondo perduto tra i dieci ed i cinquantamila euro …..
    l’obiettivo di questa spesa e’ quello di finanziare
    (i porticcioli ….. che odio …. ma e’ decisamente una malignita’ ….. ma a mal pensare ….. talvolta ..)
    l’obiettivo dunque e’ legato a migliorare la ricettivita’ …..
    insomma se il gestore degli ombrelloni riesce a sistemarli uno sull’altro …. riceve il premio.
    Per guadagnare qualcosa … senza rimetterci mi e’ venuto in mente che si potrebbe migliorare la ricettivita’ buttando a mare gli ombrelloni …. una bella passerella realizzata con dei cubotti galleggianti in materiale riciclato …. tutta roba che si trova in commercio potrebbe portare ad un atollo o meglio piu’ atolli in mezzo al mare …. a venti, trenta metri ….. insomma dove non disturbano ….

    questi atolli dovrebbero avere ombelloni, sdraio, ….. magari anche un baretto …. e al loro interno delle piscine fatte con gabbie in grado di impedire l’ingresso di pesci non graditi ….. dai barracuda al pesce balestra ….. alle meduse vecchie e nuove, chi vuole invece incontrare pesci …. puo’ sempre tuffarsi fuori dalla piscina …… .

    Se ho interpretato bene l’offerta della regione ….. chi volesse realizzare il tutto …. potrebbe farlo senza spendere un soldo …. con 50.000 euro …. dovrebbe farcela.

    Poi …… leggendo la vicenda di tutti quei pescatori che si lamentano …. anche i contadini si lamentano sempre …… del sole, della pioggia, del …….
    leggendo che il pesce scarseggia mi e’ venuto in mente che si potrebbero utilizzare quelle piscine, quelle gabbie del diametro di 16-20 metri con una profondita’ di un metro e sessanta per allevare dei pesci di cui sentiamo la mancanza ….. pesci che nascono in quantita’ enorme ma che poi vengono divorati dai loro simili ….. succede anche con i miei pesci rossi ….

    (quando me ne sono accorto ne ho salvati alcuni mettendoli in una boccia di vetro …. poi dopo qualche mese li ho nuovamente liberati quattro di loro hanno compiuto i sette anni …… e credo ora che non li posso piu’ controllare … siano diventati cannibali a loro volta ……..)

    ecco se inserissimo in una di queste piscine una generazione di totani …… dopo tre mesi li potremmo liberare ….. (e se li peschi fuori dalle reti ….. buon appetito) e magari si ricomincia con altri pesci … liberando pero’ le reti in maggio ….. cosi’ da giugno la ricettivita’ e’ migliorata.

    Ho scritto un po’ dappertutto per cercare di capire se …. l’allevamento “senza scopo di lucro” ha delle controindicazioni ….. o facilitazioni …. ma ….. silenzio.

    Ciao (ovviamente sono fantasie di un pensionato ….. ma qualcuno potrebbe approfittarne)

  2. Scritto da freeholly9

    caro lui,non ti preoccupare tanto della pesca sportiva per quanto riguardano le dimensioni come dici tu.
    Noi se prendiamo un totano piccolo(e ti assicuro che è abbastanza difficile perchè le totaniere sono molto grosse e selettive) abbiamo la facoltà di liberarlo subito.
    Invece magari preoccupatevi di tutti quei totani di 5 cm che VI VENDONO ai supermercati.quelli sono il vero problema.Oppure delle reti che vengono calate indiscriminatamente ovunque nei nostri mari,che catturano tonnellate di pesce che se nessuno mangia vengono buttati via,o peggio,trasformato in cibo per animali…..ritornando al gustosissimo argomento totano (fritti impanati sono una libidine)…
    Il totano comune delle nostre acque cmq impiega circa 3 mesi per raggiungere l’eta adulta,e muore dopo la riproduzione entro altri 4 mesi.

  3. robycoci
    Scritto da roberto cuvato

    ciao non ti so rispondere x che non sono un pescatore …. ma ben si lo sono sportivo … quando vado a pescare penso e spero di prendere x aver un bel piatto fresco di totani buoni e gustosi .. allora mentre uno va dal macellaio cosa pensa ??alla mucca?

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    caro roberto

    mentre li peschi prova a pensare ……
    – quanti mesi impiegano per diventare di dimensioni accettabili,
    – per quanto tempo andrebbero protetti ed alimentati artificialmente per evitare la moria iniziale che caratterizza chi ha la ventura di nascere in mare ….
    – si presterebbe a tale allevamento (destinato ad essere poi liberato in mare) una vasca realizzata con una rete di sedici-venti metri di diametro destinabile a tale funzione da settembre a maggio?
    – pensi siano necessari permessi speciali per operare in tal senso …. o basta qualche soldo da buttare?

    Ciao e grazie

  5. robycoci
    Scritto da roberto cuvato

    domani vado a pescare spero di prendere kg di totani….. ci vuole una bella scorpacciata
    ,,,,alla faccia di chi pensa che facciano male ….