Cronaca

Calice, ex poliziotto gira con armi ingiustificate: arrestato

Polizia - ufficio mobile

[thumb:2350:l]Calice Ligure. Un ex agente di polizia è finito in manette per detenzione e porto illegale di armi da sparo. Si tratta di Fulvio Sterla, 46 anni, residente a Calice Ligure. Proprio nel bar del paese sulle alture di Finale, gli agenti della squadra mobile di Savona lo hanno bloccato e sottoposto a perquisizione: con sé aveva una pistola calibro 7,65 completa di caricatore e pallottole.

I poliziotti sono poi passati alla perquisizione dell’abitazione dell’ex collega. Qui hanno rinvenuto una pistola semiautomatica calibro 22 ed una calibro 35. Poi ancora una pistola antica da collezione e due fucili, ereditati dal padre ormai defunto da anni. Un vero e proprio arsenale comprensivo di caricatori e munizioni, ma ingiustificato e fuori legge, visto che Sterla non aveva alcun titolo al possesso delle armi.

L’operazione della polizia savonese è scattata sulla spinta di alcuni abitanti della zona, che hanno raccontato di aver visto l’ex agente girovagare indisturbato con pistole addosso. Dopo due giorni di appostamenti, gli uomini della mobile sono entrati in azione. Al momento della perquisizione personale, il quarantaseienne aveva in tasca mezzo grammo di cocaina (sarà per questo segnalato alla Prefettura quale assuntore). Sterla era stato destinatario di attenzioni investigative, quando era in servizio a Genova.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.