Sport

Baseball, serie C2: Albisole Cubs battuti dai Dolphins Chiavari

baseball

[thumb:11352:l]Albissola Marina. Il risultato del big match di serie C2 tra Dolphins e Cubs è inequivocabile, con un pesante 8 a 16 a favore del Chiavari, ma i punteggi spesso sono bugiardi e non danno una fotografia di quello che realmente accade sul terreno di gioco. Quella di ieri è stata proprio una di queste partite. Bella ed emozionante, come del resto nella tradizione di questa sfida, la partita è stata una vera battaglia, giocata, per dovere di cronaca, con i Dolphins sempre avanti, lancio a lancio (traduzione “baseballistica” del corpo a corpo). Il punteggio al settimo inning vedeva il Chiavari in vantaggio solo di un punto, 8 a 9, e i Cubs che, in rimonta, sembravano i grado di ribaltare la situazione, Ma questo è il baseball, diceva sempre un vecchio allenatore, e l’ottava ed ultima ripresa diventava una cavalcata trionfale per i Dolphins ed un incubo senza fine per i lanciatori dei Cubs che subivano i sette decisivi punti che chiudevano l’incontro sull’8 a 16.

Difficile dare un giudizio sugli albisolesi che ieri, nel bene e nel male, hanno mostrato tutte le loro facce ed anche una bella dosa di sfortuna. Bene i lanciatori Calcagno e Gilardo che, impeccabili, hanno fatto la loro parte traditi solo da difesa e malasorte. Male i lanciatori Siri e Rosa Felix che, nel momento più bello dei Cubs, sono letteralmente crollati. Male, malissimo la difesa: errori veniali, ma sempre nei momenti sbagliati. Con qualche ingenuità in meno, probabilmente sarebbe stata un’altra partita.

In attacco squadra a corrente alternata, con il solo Carlos Burgos (3 su 3) a battere con una certa continuità. Gli altri “bomber” Ruben Moya Soriano, Gregorio Jimenez e Stefano Mazzon hanno ruggito solo un inning: troppo poco per incidere in modo decisivo. Per il resto discreta gara del giovane talentino Robert Celiku, ma deve crescere ancora e imparare a mettersi di più al servizio della squadra e di Stefano Mazzon in cabina di regia.

“Non sono certamente contento del risultato” è il commento di coach Flavio Pomogranato. “Abbiamo lottato per tutto l’incontro raddrizzando una partita difficile poi l’ultimo inning è stato talmente brutto da lasciarmi senza parole, abbiamo le nostre colpe ma è anche vero che la pioggia non ci ha dato tregua e ci siamo presentati a questo appuntamento senza esserci allenati nelle ultime due settimane, ed in queste condizioni è davvero difficile trovare il giusto feeling. Alla fine della partita i ragazzi erano amareggiati, spero che abbiamo capito che bisogna superare tutte le difficoltà ed allenarsi di più”.

Gli Albisole Cubs dovrebbero tornare in campo domenica 19 aprile per il recupero della gara con il Boves, ma si attende ancora una conferma ufficiale della Federazione. Il campionato riprenderà comunque regolarmente domenica 26 aprile con la trasferta di Mondovì.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.