IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agenzia delle Entrate: più controlli nel 2008, nuovo ufficio a Savona

[thumb:8561:l]Liguria. Crescono gli accertamenti fiscali in Liguria, che segnano un + 41% rispetto all’anno scorso: lo Stato ha così potuto incassare 212 milioni di euro, a fronte di 368 milioni di maggiore imposta accertata per le tasse dirette, Iva e Irap. 337 mila i cittadini che si sono rivolti agli sportelli, mentre 33 mila sono stati ricevuti su appuntamento. I dati sono stati presentati dal direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Franco Latti. “Sono numeri importanti – ha detto Latti – anche quest’anno concentreremo l’attività nei confronti degli evasori, promuovendo un principio di equità nei confronti degli operatori onesti”.

Tra quelli che hanno fatto subito versamenti diretti dopo gli accertamenti, prevalgono le piccole imprese o lavoratori autonomi (42 di numero, il 46%), 10 persone fisiche (29%) e 10 imprese di media dimensione (10 per cento). “Ci sono molti accertamenti sulle piccole imprese perché sono una realtà molto importante in Liguria”, ha spiegato Latti, che ha poi annunciato l’arrivo delle nuove direzioni provinciali dell’Agenzia previste a Spezia, Savona e Imperia. Gli uffici saranno aperti entro giugno, mentre all’ inizio del prossimo anno si prevede un ufficio provinciale anche a Genova, dove sorge ora l’ufficio regionale. “Aspettiamo la delibera del comitato di gestione per procedere – ha detto Latti -. Si tratta di una riforma che aumenterà il controllo anche se i servizi rimarranno invariati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Leggo:

    “Continua la scalata dei reati fiscali ed è record nei primi nove mesi del 2009. A fine settembre la Guardia di finanza aveva già denunciato 8.500 contribuenti, il 28% in più rispetto allo stesso periodo del 2008. …….
    Mentre le sole dichiarazioni fraudolente pesano per oltre il 32% dei reati contestati. ……..”

    Ed involontariamente mi ritrovo fra questi evasori …… ho tempo ancora un po’ per “ravvedermi” e lo faro’ certamente ma al momento ho fatto una dichiarazione fraudolenta.

    E la cosa mi scoccia …… molto ….. ho dichiarato a carico la moglie che in virtu’ di un complesso di concause ora supera di poco i cinque milioni e mezzo di reddito ………. immobile da almeno una decina di anni a stabilire la linea di demarcazione tra chi ce la fa’ ad essere autosufficiente e chi invece non ce la fa’.

    Al tempo in cui la nostra cara liretta imperversava si e’ pensato che quel limite fosse corretto … poi con l’avvento dell’euro la cifra e’ stata pigramente convertita in 2840,51 euro e mai piu’ ritoccata …….mentre la svalutazione in questi anni e’ complessivamente salita un po’ alla volta al 22% complessivamente.

    Paghero’ per quella detrazione coniuge a carico impropriamente inserita fra le detrazioni ……. ma non mi sento colpevole …… trovo colpevole chi non ha pensato di aggiornare questa e tutte le altre linee di demarcazione poste ad identificare i livelli di contribuzione.

    Paghero’ ….. ma cerco il modo di “diffidare” chi per inerzia (o perche’ guadagna troppo ed ignora le difficolta’ della vita) a fare il suo mestiere.

    I macchinisti che si sono succeduti alla guida del nostro paese (senza omettere comuni, provincie, regioni) sono stati ben attenti a ritoccare i livelli contributivi a ritoccare al rialzo le richieste di denaro ……. ma hanno completamente disatteso l’obiettivo di salvaguardare i redditi piu’ bassi.

    I redditi piu’ bassi ….. i meno abbienti ….. diminuiscono …..sono diminuiti almeno del 22% grazie a questa inerzia.

    Grazie inflazione …. che ci rendi ricchi.

    Speriamo che Pierluigi …. cui faccio le mie congratulazioni ……

    la smetta di far perdere tempo al suo partito dietro ad assurde rivendicazioni di un ribaltone governativo e sproni tutti a pungolare il governo attuale per costringerlo a “tenere in efficienza” gli ammortizzatori sociali che gia’ esistono, che sono gia’ legge dello Stato ….. ma necessitano solo di un “aggiornamento” ……

    E se “retroattivo” ….. sparisce qualche involontario evasore …

    Questi “successi” nella lotta contro il crimine (fiscale) perdono di significato se sono annacquati da anomalie di questo tipo.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.