Savona: “Visitiamo la Pinacoteca”, l’invito del sindaco

Palazzo Gavotti Savona, Pinacoteca

[thumb:2547:l]Savona. “Visitiamo tutti, almeno una volta nel 2009, la nostra Pinacoteca Civica”. E’ l’invito lanciato ai suoi concittadini del sindaco di Savona Federico Berruti durante l’appuntamento a Palazzo Gavotti con la manifestazione “CreativaMente”, progetto della cooperativa sociale “La Polena” per una rilettura dei capolavori esposti utilizzando il sogno come strumento interpretativo.

Ecco il discorso del primo cittadino savonese: “Savona è una città più bella e attraente di quanto pensiamo. E’ una città che ha bisogno e che merita di farsi conoscere all’esterno, per la sua storia, i suoi tesori d’arte, i suoi monumenti. Uno dei principali elementi di interesse è la Pinacoteca Civica di Palazzo Gavotti. Come ricorda la direttrice Eliana Mattiauda, c’è grande entusiasmo da parte di chi arriva per la prima volta a ammirarne le sale ricche di preziosi tesori di arte antica e contemporanea, che fanno della Pinacoteca un Museo di valenza internazionale. C’è anche la sorpresa per la scoperta di una Savona poco conosciuta ma poi considerata attraente e piacevole. I visitatori provenienti sempre più da ogni parte d’Europa, partendo dalle splendide collezioni della Pinacoteca sono poi motivati a visitare anche il resto della città e rimangono colpiti per la sua bellezza. Possono e devono arrivarne molti di più. La Pinacoteca è un luogo dove la città può ritrovarsi ed incontrarsi, come è emerso anche nell’incontro odierno che Roberto Giannotti ha tenuto in una Pinacoteca affollata nell’ambito di CreativaMente, una bella iniziativa che mette in dialogo diretto pubblico e artisti. Proprio la Pinacoteca Civica può essere uno dei punti di partenza per una valorizzazione di Savona e ognuno di noi può fare la sua parte. Per questo propongo alle cittadine e ai cittadini savonesi un gioco: andiamo tutti almeno una volta nel 2009 in Pinacoteca Civica. Andiamoci e portiamo con noi un’amica o un amico che non abita a Savona, sarà interessante averne un giudizio da chi viene da fuori. Può essere un modo concreto e alla portata di tutti per conoscere e apprezzare l’arte ma soprattutto per sostenere lo sviluppo della nostra città”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.