Ginnastica ritmica, secondo posto in serie C1 per la Ligure Albenga - IVG.it
Sport

Ginnastica ritmica, secondo posto in serie C1 per la Ligure Albenga

[thumb:11242:l]Albenga. La Ginnastica Ligure Albenga festeggia un importante risultato. La giovane squadra formata da Laura Aragno (classe 1997), Anna Pippo (1998) e Carlotta Violante (1999) si è classificata al 2° posto nel campionato interregionale di serie C1 di ginnastica ritmica, svoltosi a Chivasso domenica 22 marzo.

In prima posizione si è classificata una formazione piemontese, la Ginnastica Valentia. Alla gara hanno partecipato 24 squadre, provenienti da Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, le quali avevano ottenuto la qualificazione tramite i rispettivi campionati regionali.

Dopo un periodo sfortunato, tra infortuni e cambi di formazione, le ginnaste della Ligure Albenga hanno dimostrato il loro valore svolgendo alla perfezione i quattro esercizi previsti dal programma di gara (corpo libero in squadra, esercizio in coppia, individuali con cerchio e con clavette), ottenendo anche il punteggio più alto agli attrezzi di tutta la competizione (14,300) grazie allo splendido esercizio al cerchio svolto da Laura Aragno.

Le giovani albenganesi, guidate da Elena Ghidetti e Rossana Lo Vetere, si sono distinte anche tra le liguri, superando di ben 4 punti le squadre di Rapallo (4°), dell’Auxilium Genova (5°), de La Spezia (6°) e di Quiliano (7°), che hanno comunque ottenuto la qualificazione al campionato nazionale. “Per noi si tratta di un risultato veramente importante che ripaga dei notevoli sacrifici e che premia anni di impegno e di lavoro” hanno dichiarato i dirigenti della società ingauna al termine della manifestazione.

A rappresentare il Quiliano erano Alessia Canobbio, Giulia Marsella, Elisa Poggi, guidate da Stefania Pavero. Ingaune e quilianesi si ritroveranno quindi a Pesaro, il 18 e 19 aprile, per i nazionali di serie C.

[image:11243:c]

[image:11242:c]

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.