IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Certificazione per i servizi ATA: verde pubblico in coda

[thumb:5141:l]Savona. E’ stato Maurizio Maricone, in predicato per diventare presidente dell’ATA Spa, ad illustrare al posto di Nanni Ferro (uscente e fresco di nomina al vertice del Depuratore) la certificazione RINA ottenuta dall’azienda multiservizi savonese. “E’ un riconoscimento e un premio per l’alto investimento nel servizio di igiene urbana e nei settori ad esso connessi” ha detto presentando lo studio che ha preceduto l’attestazione da parte di RINA Industry e che ha riguardato quattro macro-aree: spazzamento ed igiene cittadina, raccolta rifiuti solidi urbani, raccolte differenziate e manutenzione del verde pubblico.

Nel marzo del 2008 è cominciato sul territorio il monitoraggio per l’ottenimento del rating di certificazione. Un’attività di osservazione sull’efficienza dell’ATA che si è tradotta nell’assegnazione di “stellette” di valutazione per ciascuna tipologia di servizio, un po’ come accadre nella classificazione degli alberghi. Ogni stelletta denota la misura dell’indice di qualità del servizio in base ad una percentuale: da 61-70% (una stelletta) a 96-100% (cinque stellette). Spazzamento e igiene urbana, raccolta RSU e raccolta differenziata hanno ottenuto tutte cinque stellette, mentre la manutenzione del verde pubblico soltanto tre e mezzo (che comunque rappresenta una media di giudizi positivi al di sopra della sufficienza).

Insieme a Maricone, che da mercoledì prossimo assumerà le redini dell’azienda pubblica, anche il sindaco Federico Berruti ha sottolineato i risultati raggiunti dall’ATA, dando merito all’impegno profuso dal presidente uscente Ferro. “Mi ero presentato agli elettori e al consiglio comunale indicando nel miglioramento degli standard di igiene e di tutela ambientale uno dei motivi prioritari del mio mandato – ha dichiarato Berruti – Per valutare di volta in volta questo settore c’era bisogno di chiamare un ente terzo che svolgesse uno studio e una certificazione al di sopra delle parti, anche per evitare che proliferassero polemiche di carattere politico”.

“Raccolta rifiuti e igiene urbana vanno mantenute e consolidate – ha aggiunto il primo cittadino – Per quanto invece riguarda il verde pubblico, non posso dirmi soddisfatto di quanto è stato raggiunto sino ad oggi. Ma ho fiducia che ATA lavorerà su obiettivi di miglioramento che non sono stati ancora ottenuti. Non sarà facile e neppure costoso, ma rimane uno degli scopi che ci siamo prefissati”.

Il lavoro finalizzato alla certificazione è stato svolto quotidianamente da personale dell’azienda e dagli ispettori RINA, regolato da una programmazione mensile. La programmazione è stata strutturata tenendo conto dell’organizzazione interna del servizio, dei punti di maggiore sensibilità ed anche della stagionalità. Trimestralmente è stato redatto un report riportante le valutazioni ottenute nel periodo ed i giudizi puntuali dei certificatori, il tutto poi condensato in uno studio finale.

Ma il controllo degli standard dei servizi forniti continua e regolarmente vengono consegnati all’ATA i risultati degli audit, per attuare misure correttive al fine di rimuovere, in tempo reale, le situazioni negative eventualmente segnalate. Il sindaco Berruti ha sottolineato soprattutto la necessità di “razionalizzare gli interventi sulle aree verdi”. “Sono stupito dalla quantità di siepi rinsecchite che vengono rimosse e sostituite quasi quotidianamente in corso Italia” ha osservato il primo cittadino, cha ha detto con un tocco d’ironia: “Bisognerebbe lanciare un concorso di idee per eliminare questo problema”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.