Giornata di raccolta del farmaco con 50 volontari

Giornata Nazionale di raccolta del farmaco 2009

[thumb:10553:l]Provincia. Sabato 14 febbraio non sarà soltanto San Valentino, ma anche la Giornata Nazionale di raccolta del farmaco. Per il nono anno l’Associazione Banco Farmaceutico Onlus, in collaborazione con Compagnia delle Opere Impresa sociale, organizza in tutta Italia l’iniziativa all’insegna dello slogan “Dona un farmaco a chi ne ha bisogno”. Nella sola provincia di Savona circa 50 volontari (oltre 9500 in tutta Italia) spiegheranno l’iniziativa ai cittadini. Nelle farmacie che esporranno la locandina, gli stessi farmacisti consiglieranno il tipo di farmaco da banco di cui maggiormente è avvertito il bisogno.

Nella Giornata di raccolta 2008 sono stati donati in provincia di Savona, presso le 20 farmacie aderenti, circa 1800 farmaci che sono stati subito distribuiti a enti e ad ssociazioni caritative convenzionati con il Banco. Nel Savonese la Giornata di raccolta 2009 si svolgerà presso 21 farmacie, presso le quali si alterneranno circa 50 volontari provenienti da esperienze diverse e tanti altri, studenti ed adulti, desiderosi di partecipare a questa iniziativa di carità. Questi i farmaci che rietrano nella raccolta: per la febbre, per il raffreddore, per curare i dolori, per curare l’influenza, per lo stomaco, lassativi, collirio, lattici, disinfettanti.

Dal 2005 Banco Farmaceutico è presente anche nella provincia di Savona dove l’attività dell’Associazione è sostenuta da circa 10 volontari che liberamente offrono il loro tempo nei diversi compiti che la gestione richiede, dalla movimentazione dei farmaci, alla gestione amministrativa, al rapporto con gli enti ed associazioni benefiche convenzionate, al contatto con le organizzazioni dei farmacisti. Il Banco Farmaceutico è un’associazione senza scopo di lucro, nata nel 2000 grazie all’incontro tra la professionalità della Federfarma e l’esperienza nel settore sociale della Compagnia delle Opere.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.