Calcio, Eccellenza: l'Andora coglie i 3 punti nel recupero - IVG.it
Sport

Calcio, Eccellenza: l’Andora coglie i 3 punti nel recupero

Sport - 2008/09

[thumb:10768:l]Andora. La 22° giornata del girone ligure di Eccellenza è stata tutt’altro che esaltante. Negli 8 incontri in programma sono state messe a segno solamente 14 reti e ben 5 sfide sono terminate in parità. Scende così a 2,49 la media delle marcature per partita in questo torneo (437 in 175 incontri disputati).

In una domenica del genere, riuscire a fare i 3 punti assume un valore ancora maggiore. Lo sa bene il Rapallo che, liquidando la Bolzanetese, ha agguantato la Loanesi al 2° posto. I ruentini si sono imposti per 4 a 0 grazie ad una tripletta di Florio e ad un goal di Dell’Amico, confermando il proprio stato di forma che li ha visti conquistare 13 punti nelle ultime 5 gare.

Qualcosa invece sembra essersi rotto nel meccanismo della Loanesi. La formazione guidata da Flavio Ferraro recentemente è parsa in difficoltà in trasferta, perdendo gli ultimi 4 incontri giocati lontano da casa. Oggi non ha brillato nemmeno al Giorgio Ellena. Di fronte al proprio pubblico la Loanesi aveva vinto le ultime 5 partite, ma contro il Pontedecimo si è dovuta accontentare di un pareggio per 1 a 1. La riedizione della finale di Coppa Italia è quindi terminata ancora in parità. Nel primo tempo la più grossa occasione è capitata a Iannolo che, con un gran tiro, ha centrato il palo. I rossoblu sono passati in vantaggio con Bougaleb e lo stesso difensore ha causato un calcio di rigore al 32°. Antonelli lo ha realizzato mettendo la palla alla sinistra di Cancellara.

Il rammarico della Loanesi per i recenti risultati cresce anche alla luce del cammino del Borgorosso Arenzano che sta mostrando una lieve flessione. La capolista non è andata oltre lo 0 a 0 interno con il Rivasamba, ma riesce quindi ad allungare sul + 7.

Anche le altre protagoniste nella lotta per il posto d’onore non stanno brillando. Il FoCe Vara, al 4° pareggio nelle ultime 6 gare, il 3° consecutivo tra le mura amiche, è stato fermato dal Busalla. Il Bogliasco, che ha perso 3 delle ultime 6 partite, ha impattato al Chittolina di Vado Ligure. La squadra allenata da Crovetto è passata in vantaggio per prima con un goal di Costa nel primo tempo. Nella ripresa il Vado ha impattato con Durante e, nonostante l’espulsione di Sangiuliano a 20′ dal termine, ha resistito agli attacchi degli ospiti.

La squadra condotta da Roberto Canepa, priva degli squalificati Albarello, Conti e Pertosa, non ha brillato, offrendo ancora una volta una prestazione mediocre sul terreno di casa. Tuttavia per i rossoblu il pareggio strappato al Bogliasco rappresenta il 7° risultato utile consecutivo: un filotto importante che ha portato i vadesi a soli 3 punti dalla posizione che vale la salvezza diretta.

L’Andora si avvia verso un finale di stagione tranquillo, senza dover fare conti e guardarsi alle spalle. I biancoazzurri, giunti a 9 partite di fila senza perdere, hanno piegato per 1 a 0 la Caperanese allenata da Celestini. Al Gaetano Scirea è andata in scena una partita caratterizzata da molto agonismo ma pochissime occasioni da rete. Quando l’incontro sembrava ormai indirizzato verso lo 0 a 0, al 47°, c’è stata una svolta inattesa. Tocco di Rossi sulla destra per Gagliolo, entrato da pochi secondi; questi viene atterrato da Bacigalupo e l’arbitro Castellini di Genova assegna il rigore. Garassino piazza la palla alla sinistra di Stancapiana e i ragazzi di mister Borgna festeggiano così la vittoria numero 8.

L’Andora ha giocato con Bonavia, Garassino, Fantoni (s.t. 43° Pinasco), Panarello, Mambrin, De Mare, Grande (capitano), Scaglione (s.t. 46° D. Gagliolo), Rossi, Gandossi, Lupo; a disposizione: Pisano, Bolia, Carofiglio, Caraffi, El Anouaer. La Caperanese è scesa in campo con Stancapiana, Bo (s.t. 1° Lungotti), Bacigalupo, Ferrari (capitano), Bratto, Muzio, Di Dio, Sanguinetti (s.t. 20° Busi), Ascoli, Vaccaro (s.t. 8° Pallano), Giorgio; a disposizione: Iselle, Livellara, Miozzi, Chiapperini. Sono stati ammoniti De Mare, Mambrin, Scaglione e Bacigalupo, tutti nel secondo tempo.

Alle spalle dell’Andora, risale la china anche il Ventimiglia, tornato a vincere dopo 4 turni di astinenza. Al Morel i frontalieri hanno regolato per 3 a 0 la Fontanabuona, con le segnature di Giuffrè e Bosio (doppietta). L’Argentina resta invischiata nelle zone calde della graduatoria. I rossoneri non sono riusciti ad avere la meglio sulla Corniglianese. Allo Sclavi è finita 1 a 1: in goal Cuneo per i locali e Calbi per i genovesi.

I risultati del 22° turno:
Vado – Bogliasco 1 – 1
Rapallo – Bolzanetese Virtus 4 – 0
FoCe Vara – Busalla 0 – 0
Andora – Caperanese 1 – 0
Argentina – Corniglianese 1 – 1
Ventimiglia – Fontanabuona 3 – 0
Loanesi – Pontedecimo 1 – 1
Borgorosso Arenzano – Rivasamba 0 – 0

La classifica vede il Vado a quota 20 punti, frutto di 4 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte:
1° Borgorosso Arenzano 46
2° Loanesi 39
2° Rapallo 39
4° Bogliasco 37
5° FoCe Vara 36
6° Caperanese 35
7° Andora 33
8° Ventimiglia 29
9° Pontedecimo 28
10° Fontanabuona 27
11° Argentina 24
11° Rivasamba 24
13° Busalla 21
14° Vado 20
15° Bolzanetese Virtus 17
16° Corniglianese 16
Caperanese e FoCe Vara hanno giocato una partita in meno.

Nelle immagini, alcuni momenti dell’incontro tra Andora (maglia azzurra) e Caperanese (maglia verde):

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.