Usa: il documentario della finalese Carola Mamberto in onda sulla PBS - IVG.it
Cronaca

Usa: il documentario della finalese Carola Mamberto in onda sulla PBS

Carola Mamberto

[thumb:9894:l]Finale Ligure. Il documentario sul movimento palermitano antiracket girato dalla trentenne finalese Carola Mamberto ha aperto uno dei principali programmi televisivi di attualità negli Stati Uniti. Ieri sera, infatti, alle 21 ora di New York, “Taking on the Mafia” è andato in onda sul canale pubblico americano PBS. Il corto di venti minuti ha fatto da apertura al contenitore “Frontline World”, una trasmissione che registra in media una audience di 4 milioni di persone, attraverso i 349 canali tv pubblici nazionali affiliati alla PBS.

La reporter finalese appartiene alla famiglia legata alla nota agenzia di viaggi fondata nel 1950 da Carlo Mamberto, con centro operativo nella Riviera ligure di ponente. Negli States, dopo una serie di esperienze cosmopolite, ha di recente conseguito una specializzzazione in giornalismo e documentari all’Università di Berkeley. Per l’occasione rivolta al grande pubblico, ha preparato una versione ridotta di “Pizzo”, il suo documentario d’esordio premiato con diversi riconoscimenti, fra i quali la nomina ai prestigiosi International Documentary Association (IDA) Awards a Hollywood ed il Goldman Prize for Excellence in International Reporting.

“Taking on the Mafia” è dunque un montaggio riassuntivo del lavoro originario. Dopo la messa in onda sul circuito PBS, è già attualmente visibile online al link http://www.pbs.org/frontlineworld/stories/italy801/ con una serie di approfondimenti. Fra questi, un’intervista a Roberto Saviano, l’autore di “Gomorra”, e uno speciale sull’arte ormai quasi scomparsa del “cunto” palermitano.

La stessa Carola Mamberto spiega il contenuto del video documentaristico: “E’ la storia di un risveglio, di una battaglia ancora in corso in una Palermo che ha deciso di dire no al racket delle estorsioni dopo decenni di omertà e indifferenza. Il film ripercorre le tappe che hanno portato alla nascita del movimento antiracket a Palermo: dall’uccisione di Libero Grassi alla creazione di ‘Addiopizzo’, dalla testimonianza in tribunale di Vincenzo Conticello, titolare dell’Antica Focacceria San Francesco, agli incontri anti-mafia nelle scuole”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.