Questa sera ad Albenga l’incontro “Cristianità e politica”

Eraldo Ciangherotti

[thumb:9772:l]Albenga. Si svolgerà questa sera, venerdì 16 gennaio, l’incontro “Cristianità e politica: il testamento di Giovanni Paolo II”, organizzato dal presidente del CAV-i, Eraldo Ciangherotti, nell’ambito della serie di appuntamenti dedicati all’analisi socio-politica. L’iniziativa, che si terrà presso l’auditorium San Carlo di Albenga e prenderà il via alle 20,30, vedrà la presenza di monsignor Renato Boccardo, segretario generale del Governatorato dello Stato del Vaticano, Alfredo Mantovano, sottosegretario agli Interni ed i parlamentari del Partito Democratico Francesco Rutelli e Andrea Sarubbi. A moderare l’incontro sarà Roberto Rosseti, vicedirettore del Tg1.

“Sono tanti – ha dichiarato Ciangherotti, presidente di Federvita Liguria – i giovani iscritti al Laboratorio di analisi socio-politica interessati a nuove proposte per un impegno nella vita pubblica. E noi abbiamo voluto ricordare la figura di Giovanni Paolo II. I sui insegnamenti, il suo testamento”.

“Oggi – ha continuato poi il presidente del CAV-i – un politico cattolico o laico non può non riconoscersi nei valori promossi da Giovanni Paolo II per l’interesse del bene comune. Valori universali che si sintetizzano nel non essere strumento di violenza e distruzione; nel difendere la pace, nel non rassegnarsi ad un mondo in cui altri esseri umani muoiono di fame, restano analfabeti, mancano di lavoro, nel difendere la vita in ogni momento del suo sviluppo terreno”.

“C’è bisogno di una sana laicità che sappia difendere con coraggio la grande eredità cristiana dell’Europa e della nostra Italia e reclami ad un tempo il diritto della vita e della famiglia, contro il rischio del relativismo e del secolarismo dei nostri tempi” ha poi concluso Ciangherotti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.