IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Economia: export e turismo per uscire dalla crisi

Più informazioni su

[thumb:441:l]Regione. Saranno export e turismo, secondo il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega al Turismo, Michela Vittoria Brambilla, e il sottosegretario al ministero per lo Sviluppo economico con delega al Commercio estero, Adolfo Urso, le chiavi di volta per uscire dalla crisi e imboccare la via della ripresa. A questo scopo è stato firmato ieri un protocollo di intesa a Palazzo Chigi.

“E’ il primo accordo – ha spiegato la Brambilla – che vede le due amministrazioni impegnate in un piano di rilancio internazionale del nostro Paese, volto a far riconquistare al sistema Italia una collocazione di primo piano a livello internazionale”. “Turismo e ‘made in Italy’ al giorno d’oggi vanno promossi insieme sui mercati internazionali – ha proseguito poi la sottosegretaria – tanto da poter diventare l’uno il traino dell’altro”.

“Va in qualche modo messo allo studio e potenziato – ha continuato la Brambilla – un sistema Italia che di per sé possa considerarsi prodotto, che si muova a 360 gradi utilizzando al meglio tutte le strutture e le risorse disponibili e che sappia collocarsi in modo forte e non episodico sul mercato internazionale. Ma non è tutto. Intendiamo anche mettere in evidenza una mappatura dei paesi che più di altri necessitano di interventi legati all’ambito turistico, con strutture particolarmente carenti su cui si possa operare con iniziative per l’internazionalizzazione delle imprese”.

“Le principali strategie previste dall’accordo – ha evidenziato poi Urso – si possono riassumere in quattro punti essenziali” ovvero la “programmazione ed attuazione congiunta delle politiche di promozione dell’immagine dell’Italia all’estero con attenzione a non trascurare la valorizzazione del Mezzogiorno, la progettazione e la realizzazione di fiere e seminari tematici che valorizzino sia il turismo che i prodotti di eccellenza italiana, l’integrazione della rete Enit/Ice” ed infine “l’internazionalizzazione delle imprese turistiche” che significa, secondo quanto rimarcato dalla Brambilla, “sviluppare all’estero le attività di imprese e società che operano nel turismo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.