Cronaca

Cairo, delitto Siri: in tre rinviati a giudizio

tribunale udienza

[thumb:413:l]Cairo Montenotte. Il Gup Gianfranco Arnaud ha deciso di rinviare a giudizio i tre giovani (due albanesi ed un italiano) coinvolti nell’omicidio dell’artigiano di Cengio Roberto Siri, ucciso nel febbraio di due anni fa a pochi metri dall’ingresso del pronto soccorso di Cairo, dopo un banale diverbio scoppiato in una discoteca di Bragno.

I tre imputati, che dovranno rispondere dell’accusa di concorso in omicidio, sono Samuel Costa, 23enne di Cairo, già indagato con l’accusa di lesioni aggravate per aver picchiato un amico di Siri, e gli albanesi Ervin Zela, 29 anni, e Orges Goxhai, 26 anni. E’ stata invece stralciata per un difetto di notifica la posizione del presunto autore materiale del delitto, l’albanese Arjan Quku, che risulta essere tuttora latitante.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.