IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, nuova sede per la Croce Bianca foto

[thumb:3009:l]Borghetto S. Spirito. Il consiglio comunale di Borghetto ha approvato l’atto unilaterale d’obbligo per la costruzione di un’autorimessa interrata con la cessione dell’area sovrastante al Comune, che sarà destinata alla realizzazione di una nuova sede per la locale Croce Bianca. “Subito dopo le elezioni, con la Croce Bianca è iniziato un fattivo confronto dal quale è emersa la possibilità di realizzare la tanto attesa nuova sede del sodalizio, che mantenga una localizzazione interna al tessuto urbano pur incontrando le odierne esigenze di una moderna ed operativa pubblica assistenza” spiega il sindaco Santiago Vacca.

L’occasione si è presentata con la richiesta da parte di un privato dell’autorizzazione per costruire autorimesse interrate, con cessione del soprasuolo al Comune, su un terreno posto all’intersezione tra corso Raffaello e via De Amicis. La convenzione urbanistica successivamente approvata in consiglio comunale prevede la predisposizione della copertura dell’autorimessa a sedime per servizi pubblici, l’impegno del soggetto attuatore a cedere gratuitamente al Comune il diritto di superficie dell’intera area e la realizzazione di opere di urbanizzazione quali 25 parcheggi pubblici, marciapiedi, un’isola ecologica di 38 metri quadri, pubblica illuminazione, smaltimento acque e così via.

[image:10111:c]

“L’amministrazione comunale – sottolinea Santiago Vacca – intende procedere con la concessione dell’area alla Croce Bianca di Borghetto Santo Spirito per la realizzazione di un struttura che incontri le odierne esigenze della pubblica assistenza, trovando finalmente una sede degna al ruolo ed ai servizi resi non solo sul territorio comunale ma all’intero comprensorio, consentendo alla stessa di operare con sempre maggiore professionalità a favore dei cittadini”. “Si realizzerà così un altro importante tassello nel campo socio-sanitario che nelle scorse settimane ha visto l’avvio dei lavori per la realizzazione della nuova struttura in via Parioli che sarà adibita ad hospice, residenza protetta, ambulatori e servizi sanitari integrati” conclude il primo cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.