Basket, A Dilettanti: Tirreno Power umiliata a Treviglio - IVG.it
Sport

Basket, A Dilettanti: Tirreno Power umiliata a Treviglio

Vado Ligure. La Tirreno Power Riviera ha vissuto a Treviglio la giornata più nera della sua stagione. Le attenuanti ci sono, ma non bastano a giustificare una sconfitta imbarazzante, con un margine di 37 lunghezze che sarebbe potuto essere anche più netto se, nell’ultimo quarto, i locali non avessero giocato più per divertire il pubblico che per fare punti. Il Riviera ha affrontato l’ostica trasferta in casa della vicecapolista privo di Marco Guerci, fermato da un problema muscolare. Inoltre ha visto nuovamente mancare Calbini, impiegato per soli 12 minuti, fermato da un nuovo infortunio alla caviglia a seguito di una caduta. Con la speranza che non si tratti di un problema serio, resta il fatto che senza play e pivot titolati i biancorossi sono parsi allo sbando. Pagliari, Mossi e Trionfo sono parsi decisamente sotto tono e, di conseguenza, il Treviglio ha passeggiato.

L’incontro è stato aperto da un canestro di Reati, cui ha risposto Pagliari. Poi Rossi da sotto ha siglato il 4 – 2 e ancora Pagliari ha pareggiato i conti con 2 liberi. E’ stata l’ultima situazione di parità: una tripla di Reati e un canestro da sotto di Raschi hanno portato Treviglio sul 9 – 4. A metà del primo quarto Guarino ha piazzato la bomba del 20 – 11 e, nonostante il ritorno del Riviera a – 3 grazie a Gironi e Pagliari, la prima sirena è suonata sul 25 – 18 dopo una tripla di Milani.

Il secondo tempo è iniziato con un errore da 3 e una palla persa di Mossi. Zanella e Demartini hanno portato Treviglio sul + 11. Benedusi ha provato a guidare la reazione vadese, subendo fallo, realizzando 2 liberi e prendendo un rimbalzo difensivo. Gli errori al tiro però hanno iniziato a farsi troppo frequenti e i locali, al 17°, sono andati sul 41 – 24 con 32 liberi di Raschi e un canestro da fuori di Planezio. Una tripla di Mossi ha interrotto il break, ma il secondo quarto si è chiuso un nuovo pesante parziale di 11 – 2.

Nel terzo tempo la resa definitiva del Riviera. Il primo canestro è di Trionfo, per il – 20. Poi, restanti 9 minuti e mezzo, la Tirreno Power è andata a segno solamente altre 2 volte, con Baggioli e Pagliari. L’Intertrasport è andata sul velluto e, in un monologo incontrastato, ha realizzato un parziale di 24 – 3. Il quarto tempo è accademia locale con i canestri di Zanella, Guarino, Demartini e Da Ros; per il Riviera sono Derraa, Benedusi e Bianchini a rendere meno pesante il passivo finale, comunque molto elevato.

Nel Riviera il giocatore maggiormente impiegato è stato Pagliari: per lui 30′ nei quali ha realizzato solamente 11 punti, frutto di 3/10 da 2, 0/6 da 3 e 5/6 dai liberi, con 3 palle perse. Mossi è rimasto in campo 27′, conquistando 6 rimbalzi difensivi ma perdendo ben 4 palloni; per lui 2/2 da 2 e 1/5 da 3. Trionfo, uscito per 5 falli al 34°, ha giocato 20′ segnando 1/2 da 2 e 1/3 da 3: valutazione -3. Il giovane Benedusi, in campo 24′, ha chiuso con 2/3 da 2, 0/1 da 3 e 4/8 dalla lunetta, 4 rimbalzi difensivi e 2 palle perse. Treviglio, alla 5° vittoria di fila, esce tra gli applausi dei circa 1400 spettatori presenti; il Riviera torna a casa a testa bassa, con la consapevolezza di dover rimediare al più presto alle sue tante lacune.

“Per giocare contro una buona squadra come Treviglio” ha commentato il diesse Gabriele Martino, “bisogna scendere in campo con ancor più grinta. Invece è mancato proprio l’approccio alla partita. Calbini ha preso una storta all’inizio che ne ha condizionato il gioco, ed infatti poi è uscito. Ma non basta a motivare una sconfitta così. Mancava anche Guerci, ma a Montecatini abbiamo giocato praticamente senza di lui, eppure si era vista la determinazione di provare a fare risultato. Ed infatti era arrivata una vittoria ben costruita. Invece a Treviglio è proprio mancato l’approccio, sapevamo che sarebbe stata dura, ma bisognava almeno provarci”.

Il tabellino:
Intertrasport Treviglio – Tirreno Power Vado Ligure 94 – 57
(Parziali: 25 – 18, 52 – 29, 76 – 35)
Intertrasport Treviglio: Guarino 17, Planezio 2, Reati 9, Milani 3, Raschi 13, Demartini 10, Zanella 16, Gamba 18, Rossi 20, Da Ros 22. All. Lino Frattin.
Tirreno Power Vado Ligure: Benedusi 8, Ficetti, Baggioli 2, Calbini 2, Pagliari 11, Mossi 8, Trionfo 5, Gironi 4, Bianchini 4, Derraa 13. All. Alessandro Crotti.
Arbitri: Antonio Giuseppe Sinisi (Barletta) e Angelo Caforio (Brindisi)

Prima di tutti gli incontri è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare la recente scomparsa dell’arbitro federale Andrea Diana. I risultati della 14° giornata, nella quale Vigevano ha vinto di misura a Codogno:
Paffoni Omegna – Siram Fidenza 71 – 65
Jesolo San Donà di Piave – Witor’s Cremona 86 – 80
Vem Sistemi Forlì – Banco Sardegna Cagliari 89 – 69
Intertrasport Treviglio – Tirreno Power Vado Ligure 94 – 57
Nobili Castelletto Ticino – Pentagruppo Ozzano 87 – 88
Assigeco Casalpusterlengo – Miro Radici Finance Vigevano 64 – 65
Agricola Gloria Montecatini – Sil Lumezzane 81 – 61

La Tirreno Power scivola nuovamente a 4 punti dalla zona playoff mentre, per sua fortuna, non ha da temere l’ultimo posto: Cagliari, ancora sconfitta, resta la principale candidata alla retrocessione diretta:
1° Vem Sistemi Forlì 22
2° Intertrasport Treviglio 20
3° Assigeco Casalpusterlengo 18
3° Miro Radici Finance Vigevano 18
3° Paffoni Omegna 18
6° Siram Fidenza 14
6° Jesolo San Donà di Piave 14
6° Pentagruppo Ozzano 14
9° Witor’s Cremona 12
9° Nobili Castelletto Ticino 12
9° Sil Lumezzane 12
12° Tirreno Power Vado Ligure 10
12° Agricola Gloria Montecatini 10
14° Banco Sardegna Cagliari 2

Domenica 18 gennaio alle ore 18 la Tirreno Power Vado Ligure riceverà, nel palasport di Quiliano, lo Jesolo San Donà di Piave.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.