Sport

Promozione: la Carcarese mette fine alla serie positiva dell’Ospedaletti

Sport - prima parte

[thumb:6041:l]Carcare. La Carcarese batte per 3 a 2 la Sanremese, interrompendo la sua impressionante serie di 10 vittorie consecutive e riaprendo la corsa al primato. Non si tratta di un errore: l’Ospedaletti da alcuni anni ha aggiunto “Sanremo” alla sua denominazione e da quest’anno sfoggia di frequente casacche biancocelesti. In settimana è arrivata la conferma da parte della sua dirigenza: a luglio cambierà denominazione sociale, diventando di fatto l’erede della Sanremese che lo scorso anno era in serie D.

I matuziani puntano senza mezzi termini all’Eccellenza e, complice il crollo del Finale ed una Veloce sempre più appannata, sembravano aver fatto il vuoto. Si sono però dovuti scontrare con una Carcarese con il morale a mille. Al Corrent i biancorossi, trascinati dal pubblico delle grandi occasioni, non hanno brillato sul piano del gioco ma sono riusciti a fare ciò che più conta: conquistare i 3 punti. Con grande determinazione hanno ribaltato una situazione complicata grazie ad uno scatenato Procopio, autore di una tripletta. Primo tempo in parità: vantaggio locale al 7°, pareggio di Bruno Raguseo al 43°. Nella ripresa la squadra di Soncin domina il campo, creando diverse occasioni che portano a un palo di La Grotta e al goal di Salvi al 62°. La tenacia dei locali porta in rete Procopio per due volte nel giro di pochi minuti, al 74° e al 77°. Da thrilling il finale: rimasto in 10 uomini per l’espulsione di Giovanati, l’Ospedaletti rischia di capitolare ma Procopio fallisce di un soffio il poker personale. Gli oranges riprendono speranza quando, allo scadere, usufruiscono di un calcio di rigore. Ghizzardi riesce però a deviare il tiro di La Grotta, evitando il pareggio.

Avendo una partita da recuperare, la compagine condotta da Pusceddu diventa la principale antagonista della capolista. La Veloce infatti, per la 3° volta di fila, non è andata oltre il pareggio. Dopo l’1 a 1 con il Serra Riccò e il 2 a 2 di Laigueglia, i granata sono stati bloccati da una tenace Cairese. Al Levratto si sono viste 2 reti per parte: di Fornaro e Contino per i locali, di Chiarlone e Solari per gli ospiti. Nelle fasi finali espulso il velocese Bresci per doppia ammonizione.

Continua a precipitare il Finale: i giallorossi sono in crisi nera. Negli ultimi 6 incontri hanno ottenuto solamente 2 punti e sul terreno di casa sono stati battuti in tutte le ultime 3 uscite. Contro la Sampierdarenese hanno palesato le solite carenze offensive, subendo poi la rete di Ambrosi al 52°. I tentativi dei locali di raddrizzare l’incontro non sono andati a buon fine e nei minuti finali lo stesso Ambrosi ha raddoppiato.

Il Varazze rafforza le proprie ambizioni di un posto nei playoff. Mettersi alle spalle una delle tre squadre di vertice non sarà facile, ma gli uomini di mister Parodi ci vogliono provare. La prova con il Laigueglia è stata convincente, soprattutto in fase offensiva, come testimonia il risultato finale: 4 – 2. Sono andati in rete Anselmo (doppietta, uno su rigore), Costanzo e Federico Piovesan per i locali, Marduel e Serrami per i biancoblu. A questi ultimi non sono quindi bastate le segnature degli stessi giocatori che andarono in goal contro la Veloce. Ora la squadra di Tony Saltarelli si trova al terzultimo posto e dovrà presto mettere fieno in cascina per togliersi da una scomoda situazione.

Molto più grave è la posizione dell’Albenga. Gli ingauni sono incappati nella 9° sconfitta stagionale sul campo del San Cipriano. I genovesi si sono imposti per 2 a 1 con le reti di Gagliardi al 31° e Traggiai all’88°. La squadra di mister Sorano ha trovato il goal con Mela all’80°, ma non è bastato ad evitare il ko.

Se a Laigueglia e ad Albenga non si ride, neanche nella vicina Ceriale c’è da stare allegri. I biancocelesti viaggiano anch’essi in piena zona calda, dopo essere stati travolti a domicilio dalla Golfodianese. La squadra allenata da Schillaci è stata trafitta per 3 volte, da Lupi, Petruzziello e De Simeis.

Successo esterno anche per il Serra Riccò che ambisce a diventare la prima compagine genovese del girone. Dovrà togliere la palma alla Virtusestri ed ha compiuto un passo importante imponendosi a Borzoli proprio sui biancorossi per 0 a 1. Goal decisivo ad opera di Carbone al 27°. Ancora a secco di vittorie la Pegliese, uscita indenne dal derby con la Voltrese grazie ad una doppietta di Trocino. Per i locali in rete Di Donna e Patrone dal dischetto. La matricola sta dando segni di miglioramento e si è rafforzata sul mercato: l’Albenga dovrà muovere presto il proprio punteggio o rischierà la retrocessione diretta. Basti pensare che oggi la Pegliese è riuscita ad evitare la sconfitta nonostante abbia chiuso la gara in 7 contro 11 per le espulsioni di Oggianu, Cavanna, Del Ponte e Piazza.

Mercoledì pomeriggio, nel recupero della 12° giornata, disputato al Chittolina di Vado Ligure, la Cairese ha vinto per 2 a 0 sulla Voltrese. Le reti: 1 – 0 al 22° con un colpo di testa di Balbo su cross di Chiarlone e raddoppio al 25° con un gran tiro di Solari.

I risultati della 15° giornata, nella quale si è segnato su tutti i campi:
Carcarese – Ospedaletti Sanremo 3 – 2
Cerialecisano – Golfodianese 0 – 3
Finale – Sampierdarenese 0 – 2
San Cipriano – Albenga 2 – 1
Varazze Don Bosco – Laigueglia 4 – 2
Veloce – Cairese 2 – 2
Virtusestri – Serra Riccò 0 – 1
Voltrese Vultur – Pegliese 2 – 2

La classifica alla fine del girone di andata:
1° Ospedaletti Sanremo 36
2° Carcarese 32
3° Veloce 32
4° Varazze Don Bosco 27
5° Finale 24
6° Cairese 23
7° Virtusestri 22
8° Serra Riccò 20
9° Golfodianese 19
10° Sampierdarenese 18
11° San Cipriano 15
12° Cerialecisano 14
13° Voltrese Vultur 14
14° Laigueglia 13
15° Albenga 6
16° Pegliese 5
Carcarese, Cairese, San Cipriano e Cerialecisano hanno giocato una partita in meno, l’Albenga due in meno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.