Alassio, docufilm e mostra fotografica dedicati al disagio psichico

Riprese video, telecamera, film

[thumb:1055:l]Alassio. Nell’ambito della mostra fotografica “Oltre la follia. Il volto umano della legge Basaglia”, che aprirà i battenti sabato 20 dicembre presso l’ex Chiesa Anglicana di Alassio, verrà proiettato, alle ore 21, il film “Io e… Storie di cura”, un docufilm sul disagio psichico di Marino Lagorio. La sceneggiatura della pellicola, realizzata dall’Associazione ALFaPP (Associazione Ligure Famiglie Pazienti Psichiatrici) sez. di Savona in collaborazione con l’Asl 2 Savonese Dipartimento di Salute Mentale, la Cooperativa Sociale I.So di Toirano e con il sostegno di Banca Carige Spa, è stata costruita sulla base delle testimonianze, delle discussioni e dei racconti emersi dopo una approfondita discussione con gruppi di familiari dei pazienti psichiatrici.

Il film dura circa un’ora e segue tre temi: le riflessioni di familiari e pazienti, le letture di testimonianze e scritti biografici eseguite dall’attore Daniele De Bernardi e una fiction che attraversa una storia di disagio, recitata dagli attori Francesco Arcadi e Paolo Rossi.

L’esposizione, organizzata dall’ex Chiesa Anglicana di Alassio per conto dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo della città ligure, è curata da Nicola Davide Angerame e presenta oltre 100 immagini scattate nei decenni passati, e fino agli anni più recenti, da parte di maestri riconosciuti della fotografia italiana e giovani promesse.

La mostra ospita alcuni scatti storici di Gianni Berengo Gardin, tra i primi fotografi a varcare la soglia dei manicomi italiani per mostrare e far comprendere il dramma di un “popolo” sommerso, privato di ogni diritto, senza voce né volto. A questi primi pionieri, si sono succeduti generazioni più giovani di fotografi che ne hanno seguito le orme, scattando importanti foto che documentano i manicomi per quello che sono stati: luoghi del dolore. In questi luoghi molti pazienti hanno passato l’intera vita, spesso abbandonati dalla società e dai familiari.

Saranno esposte opere di: Vasco Ascolini, Gianni Berengo Gardin, Gian Butturini, Luciano D’Alessandro, Bruno Cattani, Michele D’Ottavio, Claudio Ernè, Christian Martinelli, Giacomo Saviozzi, Filippo Urbini.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.