Relitto Haven, al via nuova campagna di monitoraggio - IVG.it
Cronaca

Relitto Haven, al via nuova campagna di monitoraggio

Petroliera Haven

[thumb:9716:l]Varazze. E’ stata avviata la quinta campagna di monitoraggio sull’inquinamento delle acque intorno alla Haven, la petroliera cipriota affondata l’11 aprile 1991 al largo di Arenzano. Alle operazioni, curate all’Arpal e dall’Università di Genova, partecipano gli uomini del nucleo subacquei del carabinieri. Sono già state asportate dalle parti metalliche della petroliera alcune concrezioni allo scopo di prelevare ed analizzare le microformazioni di flora e fauna presenti e valutare lo stato di inquinamento. Ora verranno calate all’interno del relitto e sul fondale circostante delle gabbie contenenti conchiglie e ostriche che verranno recuperate dopo 30 giorni.

Affondata l’11 aprile 1991 dopo un’esplosione che provocò lamorte del comandante e di quattro marinai, la Haven aveva conservato nel cassero (struttura sopraelevata rispetto al ponte di coperta) 102 tonnellate di idrocarburi, che durante le laboriose opere di bonifica sono stati aspirati dai sub che si sono immersi fino a 80 metri. Le attività di monitoraggio sono finalizzate a verificare e misurare i possibili impatti ambientali dovuti alle operazioni di prospezione e bonifica sul relitto, nel medio-lungo periodo, e a valutare i possibili benefici ambientali conseguiti con l’effettuazione degli interventi stessi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.