Politica

Provincia, centro sinistra: consiglieri e assessori, dimissioni entro metà mese

Provincia

[image:95:r:s=1]Provincia. I consiglieri e assessori provinciali del PD, di Sinistra Democratica, del PdCI e del PS sono pronti a dimettersi dai rispettivi incarichi in Provincia. 11 consiglieri (oltre ai due di Rifondazione) su 25, e cinque assessori della giunta Bertolotto.

L’annuncio ufficiale della scelta politica dei partiti del centro sinistra (Rifondazione esclusa) è stata resa nota poco fa con un comunicato ufficiale. “L’esperienza amministrativa che ha condotto il centro-sinistra a governare in Provincia insieme al Presidente Bertolotto in questi anni si è conclusa”, si legge nella nota. “La scelta del Presidente Bertolotto di promuovere un progetto politico alternativo al centro-sinistra aveva già rotto il patto politico presentato di fronte agli elettori”.

Il centro sinistra, quindi, ha deciso di accelerare i tempi della crisi in Provincia, con una decisione che impedirà l’approvazione del bilancio in consiglio provinciale, ci sarà solo il via libera della giunta nell’ultima riunione di martedì prossimo. Dopodichè saranno presentate le dimissioni davanti al segretario generale e il consiglio decadrà automaticamente. “Il tentativo di proseguire fino al bilancio sulla base di un’intesa di carattere amministrativo è definitivamente naufragato di fronte al consiglio del 30 di ottobre nel corso del quale l’intervento inaccettabile nei toni e nei contenuti del Presidente Bertolotto ha cancellato definitivamente ogni forma di fiducia verso il Presidente, rendendo impraticabile il prosieguo del mandato”.

“I consiglieri dei gruppi consiliari del centro sinistra si impegnano a rimettere il loro mandato al fine di promuovere lo scioglimento del consiglio provinciale come atto di chiarezza e di responsabilità verso l’istituzione provinciale e i cittadini – conclude il comunicato -, prendendo atto del venir meno del rapporto fiduciario tra il Presidente e la sua maggioranza”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.