Politica

Internet: i politici si contendono la vetrina di Facebook

facebook

[thumb:9482:l]E’ guerra di adesioni su “Facebook” tra i politici italiani. Una battaglia trasversale, che si combatte anche tra esponenti dello stesso schieramento. Guardando solo ai “sostenitori” che compaiono cliccando sulla voce ‘politici’, fa il pieno di consensi Maria Stella Gelmini: il ministro dell’Istruzione, in questi giorni al centro di infuocate polemiche del mondo della scuola e dell’università per la riforma del sistema scolastico, conta 8.053 sostenitori.

Sempre utilizzando lo stesso criterio di ricerca, si incontra il segretario del Pd Walter Veltroni, con 7.798 “supporters”, seguito dal ministro delle Riforme Umberto Bossi che raggiunge quota 5.660 e dal ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta che vanta 5.129 sostenitori. Il leader dell’Idv Antonio Di Pietro mantiene il passo con 4.661 sostenitori, comparendo nuovamente con il simbolo “Lista Di Pietro Italia dei Valori” a quota 4.158 sostenitori. Ed ecco che fa la sua comparsa anche il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, con 4.045 fan.

Continuando a scorrere le pagine secondo il criterio di scelta per tipologia “politici” fa il suo ingresso su Facebook anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa, con 2.030 sostenitori, seguito da Massimo D’Alema con 1.478, che precede il ministro dell’Interno Roberto Maroni, con 1.343 sostenitori, e l’ex presidente del consiglio Romano Prodi, che si ferma a quota 1.234. Andando ancora più giù, si incontra Emma Bonino, con 942 fan, seguita dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con 833 sostenitori, il portavoce di CasaPound Gianluca Iannone con 782 sostenitori, Fausto Bertinotti con 702 fan e Marco Pannella con 638.

Gruppi e fan club infatti si alternano alle pagine personali, non sempre accessibili a tutti, create da esponenti di destra, sinistra e centro, che si sono moltiplicate sul web negli ultimi mesi, raccogliendo consensi trasversali testimoniati dalle lunghe liste di “amici” o “fan”. Attraverso le pubblicazione delle proprie biografie, ma anche foto personali e con i fan, post scritti sulle proprie bacheche, annunci di eventi sponsorizzati dai partiti, il mondo della politica si fa largo nella più grande community virtuale nata ad Oxford per rintracciare i compagni di università persi ormai di vista.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.