Economia

Fp-Cgil, confermato lo sciopero del 7 novembre

Liguria. La Fp-Cgil conferma lo sciopero dei dipendenti del pubblico impiego delle regioni del nord, previsto per il 7 novembre, nonostante le sigle Fps-Cisl e Uil-Pa abbiano ritirato la loro adesione dalla manifestazione, inizialmente decisa unitariamente.

Con questa protesta la Fp-Cgil, in particolare, dice no alla proposta di aumento, avanzata dal governo, di 70 euro medi lordi, giudicata insoddisfacente, e si oppone ai provvedimenti legislativi del ministro Brunetta, considerati discriminanti per i lavoratori pubblici.

“L’attacco rivolto al lavoro e ai servizi pubblici, compresa la scuola, – si legge nel comunicato sindacale – prosegue ora nel comparto della sanità, nei servizi sociali, nella giustizia, nel contrasto all’evasione fiscale. La Fp-Cgil, pertanto, ha deciso di scendere in piazza il prossimo 7 novembre, in Liguria e nelle altre regioni del nord Italia, per difendere la dignità e la funzione del lavoro dei dipendenti pubblici”.

La manifestazione regionale, che si terrà a Genova, prevederà il concentramento intorno alle ore 9,30 in piazza Verdi, presso i giardini della Stazione Brignole. Da qui partirà un corteo che attraverserà le vie del centro e si concluderà con un comizio il largo Pertini, di fronte al teatro Carlo Felice.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.