Finale, alimenti e vestiti per i poveri con la "Nassa" - IVG.it

Finale, alimenti e vestiti per i poveri con la “Nassa”

Finale Ligure

[thumb:1801:l]Finale Ligure. Ingrana la quinta il Centro ascolto “Incontro” della vicaria di Finale, che potenzia il proprio servizio usufruendo della legge “del buon Samaritano” e ritirando dai supermercati gli alimenti e il vestiario che non possono più vendere. Non solo: i locali del Centro, presso la Domus Ioannes sono stati rimessi a nuovo dalla parrocchia di Finalmarina.

“Da alcuni mesi – spiegano don Adolfo Macchioli, direttore della Caritas diocesana e don Silvio Delbuono, parroco di Finalmarina – stiamo discutendo per potenziare il servizio di ascolto, distribuzione di alimenti e vestiario che il Centro vicariale Incontro svolge ormai dal 2001. Da questo percorso è nato il progetto La nassa in collaborazione con il Comune di Finale e di quelli compresi nell’ambito, la Caritas diocesana di Savona-Noli con la Fondazione diocesana Comunitàservizi Onlus, le parrocchie di Finale (Marina e Borgo) e di Calice, la conferenza di san Vincenzo, il Banco solidale, il circolo Redemptor Hominis e la Consulta del volontariato”.

Il progetto prevede, utilizzando la “legge del buon Samaritano” (la 155 del 2003), il ritiro e la distribuzione degli alimenti che i supermercati non possono più vendere. Presentando questo progetto sono stati ottenuti dei finanziamenti dalla Regione Liguria per comprare le attrezzature necessarie mentre la parrocchia di Finalmarina ha ristrutturato i nuovi locali che verranno utilizzati. “Il nostro volontariato – proseguono i due sacerdoti – continuerà o si avvierà nei diversi ambiti del progetto secondo modalità nuove e antiche che occorre mettere al centro della nostra attenzione e riflessione”.

In vista della ripartenza è stato organizzato un piccolo percorso di preparazione sia per i volontari che già operano nel Centro Incontro sia per quelli che si avvicinano ora a questo servizio: tale corso sarà indispensabile per poter prestare la propria opera di volontari all’interno dei diversi servizi. Domani, mercoledì 19 novembre alle ore 15 presso la Domus in Salita del Grillo 2 a Finalmarina, si parlerà del fenomeno migratorio e dei servizi che offre il territorio di Finale; mercoledì 26, invece, sempre alla stessa ora, si presenterà il nuovo progetto “la Nassa”. Il corso è tenuto dagli operatori Caritas e dall’assistente sociale Ivana Testi del Comune di Finale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.