Albenga, polizia municipale: arriva il blocchetto elettronico per le multe

auto vigili urbani

[image:282:r:s=1]Albenga. La polizia municipale di Albenga continua ad approfondire il sodalizio con la tecnologia. Dopo aver installato il “Lojack” per il recupero delle auto rubate, è la volta del “Nivi Notes”. Si tratta di un dispositivo tecnologico che permette agli operatori di polizia locale di risparmiare tempo nell’archiviazione telematica dei dati relativi alle contravvenzioni.

Nivi Notes consente infatti agli agenti in strada di compilare manualmente i verbali immagazzinando contestualmente i dati in un server di riconoscimento calligrafico per la traduzione, la verifica ed il trasferimento al software gestionale in uso. Il tutto è reso possibile grazie ad un dispositivo tecnologico, denominato “Mobile Notetaker”, che verrà posizionato in testa al blocchetto delle contravvenzioni e che sarà in grado di registrare e tradurre quanto scritto dall’agente mediante la trasmissione dei dati attraverso trasmettitori ad infrarossi.

In pratica la scrittura tradizionale si unisce alle più avanzate tecnologie per la raccolta dati in mobilità. I vantaggi del sistema sono notevoli: si eviterà agli uffici il caricamento manuale dei dati relativi ai preavvisi e verbali di contravvenzione risparmiando così tempo e personale senza intaccare l’iter e i tempi di compilazione dei verbali. Questo dispositivo è attualmente in prova nella città svizzera di Lugano, mentre in Italia sarà Albenga la prima città ad usarlo in via sperimentale.

“Risparmiare tempo e personale per la registrazione dei verbali significa guadagnare più agenti stanziati sul territorio a vantaggio di un maggior controllo cittadino – commenta il comandante dei vigili ingauni, Gaetano Noè – La strumentazione tecnologica all’avanguardia adottata quest’anno dal comando consentirà di implementare l’efficienza e la qualità del servizio a beneficio di tutta la cittadinanza”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.