IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Carloforte una delegazione della Croce Bianca di Albenga

Albenga. La Croce Azzurra di Carloforte festeggia quest’anno il suo 25° anniversario: per l’occasione una delegazione della Croce Bianca di Albenga e l’assessore comunale Pina Verrazzani hanno trascorso tre giorni sull’Isola di San Pietro, in Sardegna, per celebrare insieme questa importante ricorrenza. La Croce Bianca albenganese e la Croce Azzurra di Carloforte sono legate e da una storia che compie vent’anni. Nel 1988 i militi ingauni incontrarono i confratelli di Carloforte e si stupirono di parlare lo stesso dialetto e di avere cultura e tradizioni analoghe. Di qui nacque la curiosità di approfondire la conoscenza scoprendo che Carloforte venne fondata nell’isola sarda da una colonia di pescatori liguri che mantennero usi e costumi della terra di origine.

Tra le due pubbliche assistenze si crearono legami sempre più profondi fino a stringere un vero e proprio gemellaggio in seguito al quale la Croce Bianca donò alla Croce Azzurra alcuni mezzi dimessi che ancora oggi sono in circolazione per le strade di Carloforte. Dal gemellaggio delle due Croci è nata anche una importante intesa tra i rispettivi Comuni al punto di spingere gli amministratori locali all’intitolazione reciproca di una via cittadina: famoso a Carloforte è infatti il Viale Albenga.

Il vice presidente della Croce Bianca ingauna, Dino Ardoino, intervenuto durante la cerimonia a Carloforte, ha manifestato grande apprezzamento per l’attività svolta dai confratelli: “Venticinque anni fa sono state gettate le fondamenta per costruire la storia di solidarietà della Croce Azzurra di Carloforte. Un traguardo così importante si raggiunge solo grazie a determinate qualità: l’assoluta generosità, lo spirito di sacrificio, il vero amore per il prossimo e la s celta decisa e tenacemente perseguita di mettere sempre il bene altrui al centro della propria opera”.

L’assessore Verrazzani racconta così l’esperienza: “E’ stato un onore affiancare i nostri militi che hanno voluto e saputo sostenere una realtà problematica oltremare. Infatti la Croce Azzurra ha manifestato immensa gratitudine e riconoscenza verso la Croce Bianca di Albenga. Ringrazio ancora la Croce Bianca per aver favorito un rapporto anche istituzionale tra due paesi territorialmente lontani ma vicini per tradizione, cultura, gastronomia e vocazione turistica. Sono certa che l’imminente inaugurazione ufficiale di Via Carloforte ad Albenga favorirà un nuovo incontro a vantaggio di un interscambio turistico e culturale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.