Strutture di ricovero differenziate, le proposte della Uil-Fpl

Savona. La Uil-Fpl savonese, in vista dell’attivazione da parte dell’Asl 2 di strutture per il ricovero differenziato che vedrebbero una partecipazione diretta degli utenti in termini di spesa, si dichiara favorevole alla creazione di queste strutture “che potrebbero favorire la riduzione di alcune criticità di bilancio”. Il sindacato ritiene però necessario avanzare all’azienda la proposta di permettere ai dipendenti dell’Asl, qualora scegliessero liberamente questa soluzione di ospedalizzazione, di poter essere ricoverati a costi minori rispetto a quelli praticati per il resto dell’utenza.

“L’attuazione di questo progetto – conclude il comunicato sindacale – da un lato potrebbe comunicare la considerazione in positivo nell’essere ‘dipendenti aziendali’ e dall’altro garantirebbe una minor spesa in un contesto di forte recessione e crisi economica che purtroppo non valutiamo di breve periodo”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.