Lettera al direttore

Sinistra Democratica: riflessione sulle opere pubbliche ad Albenga

Cari cittadini, ricordate i proclami degli scorsi anni, da parte dell’allora Assessore ai Lavori Pubblici, che annunciava opere faraoniche che avrebbero cambiato il volto alla città? Vorremmo ricordarvele: Cittadella dello Sport, parcheggi sotterranei, sottopasso ferroviario.

Bene, ad oggi per nessuno di quegli interventi annunciatici abbiamo trovato riscontri. Con il suo ingresso all’urbanistica, è riuscito a bloccare tutti i cantieri già operanti dei più anziani imprenditori edili locali.
Ricorderete anche che dopo la vicenda “Torri e Gabibbo” l’Amministrazione Comunale ha deciso di scambiare le deleghe all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici.

Bene, da allora l’Ufficio Urbanistica è diventato il protagonista principale, quasi da candidatura all’Oscar, delle cronache politiche di Albenga. Infatti se la memoria non ci tradisce ricordiamo: Via Milano, Orsoline.

Oggi sul giornale abbiamo appreso la notizia che anche l’operazione Ortofrutticola lungamente dibattuta in Consiglio Comunale e sugli organi di informazione si è incagliata per le manovre un po’ avventate da parte di chi si era preso l’impegno solenne di portarla in porto. Ma non sarà mica “sfiga”?

A proposito di porto, non vorremmo che anche per questa opera, lungamente voluta e attesa dalla città, “qualcuno ci mettesse lo zampino” assumendosi anche questa volta l’impegno solenne di prendere per mano la realizzazione della “Marina di Albenga”. Non c’è il due senza il tre…

Per il bene di Albenga, probabilmente, sarebbe opportuno che da ora in avanti chi sa di non godere dell’aiuto del “fato”, o decide di farsi un viaggetto in Francia al confine con i Pirenei o eviti di interessarsi in prima persona e senza il contributo di altri colleghi di maggioranza di interventi, opere o scelte importanti e decisive per il futuro della città.

Sinistra Democratica di Albenga

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.