Sassello polo dolciario di riferimento per l'Expo 2015 - IVG.it

Sassello polo dolciario di riferimento per l’Expo 2015

Butrlando Bozzano

[thumb:9112:l]Sassello. Il Comune di Sassello si propone come polo dolciario di riferimento in vista dell’Expo 2015 di Milano. E’ quanto è emerso nel convegno per il decennale delle bandiere arancioni in corso a Sassello e nel giorno dell’inaugurazione ufficiale della tradizionale manifestazione “Love Amaretto”, prodotto tipico del sassellese.

“Crediamo – ha detto il vice sindaco e assessore al turismo Michele Ferrando – che con le sue industrie artigianali di amaretti, con un fatturato di 40 milioni annui e oltre 250 dipendenti più l’indotto, il polo dolciario di Sassello rappresenti un significativo esempio anche nella prospettiva di valorizzazione delle tradizioni alimentari di qualità e legate al territorio. E che Milano Expo 2015, possa diventare una grande opportunità turistica e culturale per la Liguria, come confermano i contatti già avviati dalla giunta regionale con le istituzioni del capoluogo lombardo”.[image:9112:r:s=1]

“L’amaretto e la produzione dolciaria è un nostro fiore all’occhiello, con esportazioni in tutto il mondo, il prodotto tipico resta uno degli elementi principali di attrazione turistica per la Liguria e coinvolge diversi comuni del territorio. Credo che il sassellese abbia tutte le carte in regola per esercitare questo tipo di ruolo, considerando anche la complementarietà tra Liguria e Lombardia”, ha affermato l’assessore regionale al turismo Margherita Bozzano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.