IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vendite promozionali: soddisfazione Confesercenti per le disposizioni del Testo Unico

Più informazioni su

Provincia. Soddisfazione da parte della Confesercenti savonese per il Testo Unico in materia di commercio incluso nel cosiddetto decreto Omnibus. Vengono viste con favore, in particolare, le due modifiche proposte a livello regionale dalla Federazione Italiana Settore Moda aderente a Confesercenti (Fismo) ed approvate dal consiglio regionale: data di inizio saldi (estivi ed invernali); esposizione cartello avvisante l’avvio dei saldi e delle promozioni.
Per quanto attiene la data di inizio saldi, Fismo Confesercenti ha proposto che la giunta regionale possa modificare anno per anno, sentite le organizzazioni di categoria più rappresentative, la data di inizio saldi fissata dal Testo Unico. Una richiesta che, appunto, è stata accolta dal consiglio regionale.
Fismo Confesercenti ha proposto poi di abbassare da 10 giorni a 3 la durata di esposizione del cartello che attesta la volontà dell’operatore commerciale di predisporre vendite promozionali o aderire a quelle in saldo. In questo caso l’associazione di categoria ha evidenziato come i 10 giorni risultavano di fatto un lasso di tempo troppo lungo, entro il quale le vendite erano di fatto bloccate in attesa dell’avvio dei saldi. Anche in questo caso la proposta è stata recepita.
“Questi importanti provvedimenti, dando la possibilità di intervenire rispetto ad esigenze contingenti – afferma Franco Zino, presidente Confesercenti della provincia di Savona e componente della Presidenza nazionale Fismo – andranno a migliorare la competitività dell’offerta commerciale della nostra regione nei confronti dei territori limitrofi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da poliedrik

    ..Altra misura a favore dei commercianti, i 3 giorni invece dei 10….
    Ma cosa credono i confesercenti della prov. …di essere mai competitivi con i centri esistenti nel vicinissimo piemonte? Se un ligure deve fare una spesa importante i suoi soldi non li lascia certo in Liguria…. Doveva invece essere varato un decreto salva-prezzi calmieratura dei generi di prima necessità e riallineamento alla Lira, teso a ridurre le speculazioni operate!
    Ma adesso ci penserà Tremonti: già dall’inizio si é presentato con anticipazioni di misure che di certo non “reggono la coda” ai poteri forti (v. ABI, utenze , etc.). Sorprendente Tremonti!!!! Se attuerà quello che ha anticipato si dimostrerà un vero tecnico. Se saprà abbandonare le posizioni dei suoi predecessori che per decenni hanno spalleggiato certi settori , vedo un largo successo personale del nostro Ministro.
    Dovrebbero essere incrementate le misure a favore dei piccoli mercatini rionali (..quelli dei contadini ..non i mercatari…) che offrono un prodotto direttamente “dal produttore-al-consumatore”…. altro che finti-saldi sull’abbigliamento. Per trasparenza : perché non ufficializzate il prezzo di costo di un capo di abbigliamento? (tanto tutti già lo sanno il ricarico….)…….