IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Speciale polizia, con i cittadini neocomunitari diminuite le espulsioni

Più informazioni su

[thumb:2023:l]Savona. Questo il bilancio annuale dell’Ufficio dell’Immigrazione e degli Stranieri della Polizia savonese: 122 espulsioni notificate, 30 accompagnamenti alla frontiera, 2 accompagnamenti ai centri permanenza temporanea, 77 ordini del Questore; 1032 permessi di soggiorno rilasciati, 1841 permessi di soggiorno rinnovati, 175 permessi di soggiorno aggiornati, 792 carte di soggiorno rilasciate.
Sui dati riportati nel periodo marzo 2007-2008 si evidenzia la diminuzione dei provvedimenti di espulsione connessa all’ingresso di altri stati nell’Unione Europea, tra i quali Bulgaria e Romania. Nonché le complessità tecniche connesse all’applicazione della vigente normativa.
Per quanto concerne gli stranieri regolari è da evidenziare l’aumento dei primi ingressi collegato all’emanazione dei decreti flussi 2007-2008. La diminuzione delle autorizzazioni al soggiorno rinnovate, è dovuta alla crescita perdurante di richieste di cittadinanze italiane e di persone che hanno acquisito lo status di lungo soggiornanti quindi in possesso di documento valido a tempo indeterminato.
Nel periodo in esame, inoltre, persistono problemi di natura applicativa relativi alla gestione dei permessi di soggiorno elettronici, che hanno portato un allungamento dei tempi di attesa da parte dell’utenza.
E’ stato, inoltre, consolidato il rapporto di collaborazione con la Prefettura – U.T.G. e la Direzione Provinciale del Lavoro, con frequentissime riunioni per il miglior funzionamento dello Sportello Unico dell’Immigrazione, anche in relazioni alle continue modifiche legislative.
Personale dell’Immigrazione presenzia costantemente alle udienze presso il Tribunale di Savona sui ricorsi avverso i decreti di espulsione, i dinieghi e revoche di soggiorno riguardanti motivi familiari, nonché in occasione delle udienze di convalida per gli accompagnamenti in frontiera.
E’ stata confermata una corsia preferenziale per i difensori dei cittadini stranieri i quali vengono ricevuti il mercoledì dalle 9 alle 12, per visionare e discutere pratiche ai sensi della legge 241/90, nonché rafforzata la collaborazione con Patronati ed Enti Umanitari che vengono ricevuti il martedì mattina.
Personale dell’Immigrazione, infine, è stato impegnato, unitamente ad altro personale della Questura, in base alle specifiche competenze, a controlli sul territorio al fine di verificare la posizione di soggiorno dei cittadini extracomunitari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.