IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Cairo, La Destra: “Pubblicare compensi percepiti dagli amministratori”

Più informazioni su

In un momento dove si chiede alla politica ed ai politici maggiore trasparenza, noi de La Destra chiediamo che vengano resi pubblici sul sito istituzionale del comune di Cairo Montenotte i compensi percepiti dalla giunta comunale e dal consiglio stesso nonché l’attività effettivamente svolta dai singoli componenti (interpellanze presentate , iniziative prese) e le presenze effettive di quest ‘ultimi nelle varie attività che i loro incarichi amministrativi prevedono. Quest’operazione di trasparenza permetterebbe ai cittadini di verificare con quale impegno gli amministratori locali da loro eletti compiono il loro dovere istituzionale avendo così una base con la quale giudicare il loro operato e decidere liberamente se questo o quel candidato è degno o meno di fiducia nei mandati a venire .
Ci chiediamo altresì come sia possibile che il sito internet di un comune come quello di Cairo , prima cittadina della Valle Bormida come numero di abitanti , sia oramai fuori uso da circa quattro mesi. Eppure, dopo 365 giorni dal loro insediamento , la nuova amministrazione comunale, pur prevedendo una figura professionale assunta dalla medesima,con il compito di ” Informatizzare il comune ” , non è ancora stata in grado di rendere alla comunità un servizio importante come questo , ma evidentemente di basso impatto mediatico. Non è possibile che su un portale informativo come questo , soprattutto alle porte dell’estate , rimanga ancora a lungo ” In Allestimento “. Per questo noi chiediamo che in tempi brevi venga ristabilito e reso nuovamente funzionale il portale del comune di Cairo Montenotte visto che la cittadinanza sta già aspettando da tanto , troppo tempo.

Stefano Cossu
Portavoce Comunale La Destra Cairo Montenotte

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Oggi sono arrabbiato ….
    .
    forse perche’ dovevo essere a tagliare l’erba ma qualcuno ha detto che ci sarebbe stato il diluvio universale mentre a splende il sole, (il primo incapace);
    .
    forse perche’ sono andato nel box e mi sono reso conto che lo strapagato amministratore che avrebbe dovuto risolvere tutti i problemi di quella palazzina ….. dorme …. da almeno quattro mesi …. vi e’ un buco nella strada … buco dove sono finito, ….. inoltre mancano tutti gli estintori e se succede qualcosa ci accorgeremo che l’assicurazione fara’ buon uso di questa omissione (potrebbero farne buon uso anche i vigili ….. ma non c’e’ pericolo … sono troppo impegnati a dar le multe a chi sosta nelle zone vuote ma destinate ai residenti) ;
    .
    forse perche’ tornando a casa mi sono reso conto che anche qui l’immondizia sotto forma di sacchetti lasciati qua’ e la’ “impera”.
    .
    Si ….
    sono arrabbiato per i troppi lavativi che non fanno il loro dovere,
    paghiamo poco o tanto poco importa
    ma lo facciamo per avere dei “cial…..ni”
    (veniva bene la parola giusta ma forse non si puo’ dire nel forum).
    che chiacchierano in continuazione di interventi favolosi
    ma intanto non curano la normale manutenzione …..
    e noi paghiamo.
    .
    Ora alla prossima assemblea quell’amministratore lo manderemo via ….
    almeno questa sara’ la mia richiesta …..
    motivata
    ma come facciamo a mandare via quegli amministratori che lasciano (anche a Milano) i sacchetti di immondizia per strada?
    .
    a me’ non interessa avere un amministratore che vuole realizzare nella citta i suoi desideri repressi:
    voglio che chi la amministra si limiti a tenerla in ordine in efficienza pulita e funzionante
    .
    se poi mi verra’ in mente di realizzarVi una torre sbirola o un grattacielo appoggiato stancamente su un lato o (a Savona) un pirillo osceno in mezzo al porto
    sono problemi miei …..
    da proprietario e non
    da amministratore.
    .
    Per chiedere che l’amministrazione spicciola venga fatta
    .
    un qualche responsabile ci dovrebbe essere,
    .
    magari il vigile di quartiere
    .
    o la polizia che gira di continuo e non se ne comprende il motivo
    .
    (… speriamo di non dovercene accorgere mai ….).
    .
    Oggi con i telefonini ultimo strillo si fanno foto e si possono anche spedire
    (magari ci fosse un sw in grado di indicare sulla foto la posizione esatta in cui la foto e’ stata fatta)
    cosi’ qualcuno puo’ intervenire ……
    .
    ma ci sara’ qualcuno?
    .
    lo fara?
    .
    O sara’ impegnato a determinare il numero standard dei petali delle margherite? o la lunghezza delle zucchine.
    .
    Prima di chiederci se paghiamo troppo chiediamoci se e’ il caso di pagare (chi non fa’ nulla di utile).
    .

  2. Scritto da vaillant

    Si sono pienamente d’acordo con lei Sig.”LUI”
    un bel rapportino pubblico è quel che ci vuole, poi ognuno valuterà.
    Come ho già detto,ogni cittadino Deve potersi informare e valutare quello che viene fatto anche con il suo contributo. E su queste informazioni non deve essere omesso nulla.
    Occuparsi delle “cose” della comunità è un diritto e un DOVERE che nessun cittadino deve trascurare; per il bene proprio e altrui.

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Per la redazione:
    .
    Invito a presentare i commenti in ordine inverso rispetto al conferimento in questo modo magari si ha sotto gli occhi il testo iniziale e si evita di andare fuori tema …. presi dalla foga epistolare.
    .

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Piu’ che i compensi sarebbe opportuno capire quanto hanno dato per percepire questi denari.
    .
    L’impressione che abbiamo non e’ quella di pagare troppo una funzione necessaria.
    .
    L’impressine e’ che stiamo pagando per funzioni assolutamente inutili.
    .
    Qui’ da anni ci convincono ad acquistare funzioni “inutili” ma con lo sconto fittizio, teniamo li’ la funzione e non ci decidiamo mai a buttarla via, cosi’ continua a costare e ad occupare dello spazio.
    .
    E’ sintomatico di questa situazione il fatto che questi amministratori lavorino a mezzo servizio.
    .
    Dopo una chiacchieratina e qualche riunione tendente a risolvere il problema del sesso degli angeli si torna a casa rimandando al domani la soluzione del problema angosciante.
    .
    Tanto per dare una sforbiciata al problema ….. basterebbe chiudere subito tutti gli uffici amministrativi aperti solo mezza giornata.
    .
    Si accorpano le funzioni … cancellando subito quelle elettive.
    .
    Ma torniamo alla encomiabile iniziativa …. un bel rapportino su quanto fatto a fronte della cifra percepita sarebbe gradito, sarebbe gradito sapere quanto in totale ci costa la funzione oltre ai soldini in busta bisogna segnare l’eventuale auto blu, la possibilita’ di posti riservati, i costi legati agli uffici occupati (o meglio impegnati) … tutto e’ valorizzabile …. vorremmo sapere se possibile quanto costa in totale quella funzione (forse inutile).
    .

  5. Scritto da vaillant

    Direi che il Sig. Tino ha pienamente ragiore, se si affida un compito a un consulente, ci si attendono dei grossi miglioranenti, altrimenti che cosa si spende a fare?
    Da un sito del comune ci si attendono molte informazioni su spese e attività del comune, e siccome noi cittadini siamo la struttura portante di comuni,province regioni e Stato, mi sembra giusto darci conto di come e perchè i soldi della comunità vengono spesi e con che risultati.
    Direi che una miglior trasparenza, rende il cittadino più fiducioso e gli operatori più sereni e al riparo da critiche ingiustificate.
    Senza contare che con più trasparenza si avvicinano molti cittadini alla politica, rendendoli partecipi attivi alla vita socio-politica della propria comunità; e non solo dei contribuenti, o no?