IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Artigianato, le ceramiche albisolesi a Moustiers Sainte Marie

Più informazioni su

Albisola. Tre fabbriche artigiane e quattro artisti ceramisti albisolesi rappresenteranno le Albisole a Moustier Sainte Marie, in Francia, in occasione del’annuale festa della ceramica dal 31 maggio al 2 giugno 2008. I comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina hanno aderito all’invito del comune francese di esporre opere di artisti – ceramisti albisolesi. Gli artisti che rappresenteranno le Albisole, Ernesto Canepa, Sandro Soravia, Silvia Calcagno e Paolo Anselmo, sono rappresentativi di diverse esperienze e percorsi artistici, dagli anni Sessanta agli anni Duemila, che li accomunano ad altri protagonisti dell’attuale panorama artistico e ceramico albisolese. I rapporti fra l’Italia e la Francia nel campo della ceramica sono stati consolidati grazie al Festival Internazionale della Maiolica e alla collaborazione fra le Associazioni italiana e francese delle Città della Ceramica.

Ernesto Canepa può essere definito uno dei “propulsori” della ceramica albisolese degli ultimi quarant’anni. Nel 1971 è stato il fondatore, con Annamaria Pacetti, dello studio “Ernan Design” nei grandi locali di una precedente fabbrica del ceramista e artista futurista Ivos Pacetti. Più volte presidente dell’Associazione ceramisti di Albisola e partecipe di numerose missioni in Italia e all’estero, ha sempre cercato di affiancare all’attività di imprenditore a quella più personale di artista e designer. Significative in questo senso le sue partecipazioni a fianco di architetti e noti designers a diverse edizioni della Triennale di Milano e a Fiere nazionali e internazionali dell’Artigianato. Significativa la sua doppia affermazione al concorso indetto in occasione della terza edizione del Festival Internazionale della Maiolica, in cui si è aggiundicato il primo premio sia nella sezione “design” sia nella sezione “interpretazione” che saranno esposte a Moustiers.

Sandro Soravia, fondatore nel 1972 della fornace “Le ceramiche di Sandro Soravia” ha sempre coltivato la passione per l’arte anche quando operava come manager della Renault Italia. Allora la sua vena poetica affiorava nei pochi momenti liberi di una vita professionale vorticosa. Poi nei primi anni Settanta la scelta della vita: insieme alla moglie Vittoria e ai due piccoli figli, che oggi conducono la fornace, si trasferisce ad Albisola e inizia, parallelamente alla conduzione dell’azienda, un percorso artistico più intenso che in oltre trent’anni di attività gli ha fatto ottenere innumerevoli riconoscimenti nazionali e internazionali. Allievo del ceramista eugubino Aldo Ajò, propone nelle sue ceramiche un mondo poetico di minuscoli personaggi immersi in scenari metafisici, dove il colore terroso delle argille si tinge di smalti e vetrine squillanti, forse per velare la nostalgia di fondo della sua intensa e sospesa poesia per immagini.

Silvia Calcagno ha fondato la fabbrica “Officine artistiche” nel 2001 dopo un rigoroso percorso artistico che, dal Liceo Artistico all’Accademia di Belle Arti, ai corsi di perfezionamento sulle tecniche ceramiche seguiti in Italia e all’estero, gli ha consentito di presentarsi nel complesso contesto artistico albisolese con tutte le “carte in regola” per sostenere la sua personale proposta estetica che si basa, per quanto riguarda la ceramica, sul grès. Questo materiale ceramico ad Albisola ha avuto come principale punto di riferimento Carlos Carlè e in Liguria Adriano Leverone. All’attività di artista, ceramista Silvia Calcagno affianca una più vasta attività di artista, video performer e di organizzatrice, con Carlos Ferrando, di piccole e raffinate esposizioni d’arte nello spazio “Off Gallery” fondato nel 2006 ad Albissola Marina.

Paolo Anselmo è nato a Savona nel 1961. Ha iniziato a lavorare l’argilla sino dall’infanzia. A quindici anni ha iniziato a lavorare nell’atelier “La Fenice” di Albisola. A diciannove anni ha conseguito il diploma al Liceo artistico “Arturo Martini” a Savona. Dopo aver viaggiato in tutto il mondo come “make-up artist”, modello e organizzatore nel mondo della moda, nel 1996 ha intrapreso la sua avventura nel campo della ceramica aprendo una galleria d’arte in occasione della sua prima mostra personale. Nell’agosto 1998 ha lasciato l’Italia per stabilrsi a Biot, in Francia, e ha esposto le sue opere sia ad Antibes sia nella sua galleria a Biot. Attualmente vive e lavora ad Albissola Marina, dove ha aperto un atelier in via Isola 42.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.