Savona, alla Pinacoteca la collezione di maioliche Ludovisi

[thumb:6139:l]Savona. Venerdì 14 marzo, alle ore 17, presso la Sala Conferenze della Pinacoteca Civica di Savona, a Palazzo Gavotti sarà presentato il nuovo allestimento della collezione di maioliche del Principe Arimberto Boncompagni Ludovisi. Saranno presenti Federico Berruti, Sindaco di Savona; Ferdinando Molteni Assessore alla Cultura del Comune di Savona; Luciano Pasquale, Presidente della Fondazione “A.De Mari”, che ha contribuito in maniera determinante allo sviluppo del progetto; Eliana Mattiauda, Direttore della Pinacoteca Civica di Savona; Arrigo Cameirana, ceramologo; Marta Sperati, dirigente del settore attività culturali turistiche ed educative; la Principessa Rosella Boncompagni Ludovisi e il Principe Alessandro Jacopo Boncompagni Ludovisi in rappresentanza della famiglia, che hanno così contribuito a formare questa collezione dimostrando una eccezionale disponibilità nei riguardi della città di Savona.
Sarà un vero trionfo di ceramica bianco-blu e di maioliche policrome grazie ad un raro esempio di mecenatismo contemporaneo. La Pinacoteca così conserva e valorizza il patrimonio artistico di Savona nella prestigiosa sede di Palazzo Gavotti.
Al fine di documentare compiutamente le peculiarità del territorio, il percorso museale ha dato ampio spazio alle collezioni di ceramica dal XVI al XX secolo, rilevanti testimonianze di una produzione locale conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Il Principe ha donato dal 1990 al 2001 una splendida collezione di maioliche savonesi del XVII secolo, per la maggior parte nella celebre bicromia bianco-blu.

[image:6140:c:s=1]

Successivamente alla recente scomparsa, le preziose opere, precedentemente conservate a Firenze, sono state ritirate dal Comune per essere, secondo il desiderio del donatore, esposte a Palazzo Gavotti in un apposito salone. Il nuovo allestimento, che costituisce un’occasione di eccezionale importanza per la città, consente la definitiva e completa sistemazione della collezione e ne permette, finalmente, la fruizione pubblica, manifestando la riconoscenza della città al Principe Ludovisi, al quale nel 1995 é stata conferita la Cittadinanza Onoraria per la munifica donazione.
La raccolta, che comprende 212 ceramiche, è stata realizzata a partire dal 1955 grazie all’impegno ed alla competenza del Principe che, appassionato cultore della ceramica di Savona, ha reperito oggetti di notevole pregio in tutta Europa. Ne è scaturita una collezione ricca di tipologie formali e decorative, estremamente significativa per la conoscenza della maiolica prodotta in ambito locale e per la comprensione degli scambi culturali di Savona nel XVII e XVIII Secolo.
L’allestimento espositivo è finalizzato a evidenziare la bellezza, la suggestione e il pregio della raccolta ed è caratterizzata da un moderno e aggiornato taglio didattico.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.