Economia

Consultazione Maersk, Canavese: “La maggioranza dei vadesi non ha votato”

Canavese

[thumb:2743:l]Savona. “La maggioranza dei vadesi non si è espressa nella consultazione e questo è un dato inconfutabile. Tanto che se si fosse trattato di un referendum il quorum non sarebbe stato raggiunto rendendo non valida la consultazione popolare”. E’ quanto affermato a caldo dal presidente dell’Autorità Portuale di Savona Rino Canavese sulla consultazione popolare di Vado per la piattaforma Maersk.
“Ritengo tuttavia che sia il caso di valutare come i cittadini che sono andati ai seggi si sono espressi nei vari quesiti per avere un quadro definitivo – prosegue Canavese – Credo anche che le istituzioni, Autorità Portuale di Savona, Regione, Provincia, Comune debbano ragionare tutte insieme su quanto emerso nella consultazione senza dimenticare che il progetto della piattaforma è stato votato e approvato in consiglio comunale di Vado Ligure attraverso l’Accordo di programma (previsto dal decreto con cui la Regione aveva dato via libera al piano regolatore portuale) dalla maggioranza con dieci voti a favore e cinque contro”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.