IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Savona i commrcianti sono prigionieri in pieno centro

Savona. “Io non ce la faccio più, rischio di chiudere. Non faccio più di 20-30 euro al giorno di incasso, ed è già difficile arrivare a quella cifra. Non riesco più neanche a pagare l’affitto e le bollette della luce, perchè noi lavoriamo sul passaggio… ci sentiamo in prigione con tutte queste transenne. Non passa più nessuno, addirittura i clienti che venivano qui al lunedì dal mercato mi dicono che non vengono più perchè per raggiungerci devono fare un giro troppo lungo… si chiama ‘via Monti’, ma potrebbero chiamarla ‘via Morti’”. E’ un lungo grido di dolore quello di Saltah Abdelfttah, titolare di Sharif Pizza e Kebab: è solo uno dei tanti commercianti di via Monti letteralmente “strangolati” dalle transenne del cantiere di piazza del Popolo. Da quando quei lavori sono iniziati, spiega, la via è caduta in un baratro nel quale sopravvivere sta diventando sempre più difficile. I lavori sarebbero dovuti terminare a fine settembre, poi a metà ottobre, e invece a metà novembre sono ancora in corso: e i negozianti della via restano “prigionieri”. Il ritardo, spiega Gabriela Caviglione del Comitato per Piazza del Popolo, “sta avendo pesanti ripercussioni sui guadagni dei negozi, portandoli a pensare seriamente se chiudere o tirare ancora avanti. Per farcela però avremmo bisogno di un supporto da parte del Comune perchè faccia sì che questi lavori vengano finiti il prima possibile, o quantomeno vengano arretrate le cinte di sicurezza”

Mostra tutto il testo Nascondi