IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Profughi ad Alassio, il grido d’allarme di Canepa

Alassio. “Al momento non ho notizie di nuovi arrivi. Aspettiamo l’evolversi con la situazione. Con gli uffici stiamo facendo le valutazioni del caso”. A dirlo è il sindaco di Alassio Enzo Canepa all’indomani dell’arrivo di sei richiedenti asilo sul territorio della città del Muretto e con la possibilità di nuovi arrivi di profughi non del tutto eliminata dal ventaglio delle ipotesi. Come una vera e propria doccia fredda, alla fine della scorsa settimana la prefettura ha annunciato al primo cittadino l’arrivo (da un giorno all’altro) di sei richiedenti asilo, accolti all’interno di una struttura messa a disposizione da un privato. Una notizia che il sindaco ha accolto tutt’altro che positivamente. Più o meno “metabolizzati” i primi arrivi, ora il timore del primo cittadino è che altri possano decidere di mettere a disposizione i propri immobili per accogliere i richiedenti asilo. Ma non solo: “Per quanto riguarda invece coloro che sono a questuare per la città, la situazione è sempre in crescita e noi cerchiamo di arginarla. Stamattina è arrivato un nuovo provvedimento della Prefettura con un nuovo escluso dal programma dei richiedenti asilo. Sono già sei quelli che abbiamo segnalato. Creo che il nostro sia l’unico Comune a fare questo lavoro, perché per ogni segnalazione ci vuole quasi una giornata di lavoro. Sono anni che la nostra polizia municipale porta avanti questo discorso, è un fattore di legalità su cui noi ci impegniamo cercando di far rispettare le regole come facciamo come amministrazione in tutti i campi”.

Mostra tutto il testo Nascondi