IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La storia della nave romana affondata al largo di Alassio

Alassio. Trasportava una salsa fermentata a base di pesce chiamata “garum” la nave a vela di epoca romana il cui relitto è stato trovato a duecento metri di profondità al largo di Alassio. “La nave è partita probabilmente dalla zona di Cadice, al di là delle famose ‘Colonne d’Ercole’, quindi dall’Atlantico – spiega Simonluca Trigona, responsabile del servizio tecnico di archeologia subacquea della Sovrintendenza dei Beni archeologici – Faceva la spola tra la Spagna e Roma”. La nave, di circa 25 metri, risale al periodo compreso tra la metà del primo e la metà del secondo secolo dopo Cristo: “Era il periodo aureo dell’impero – spiega il sovrintendente archeologo Vincenzo Tinè – all’incirca tra il periodo di Vespasiano e quello di Adriano”.

Mostra tutto il testo Nascondi